In pubblicazione il 8 NOV 2018

Lago Maggiore a 2 metri e 55, molti i punti in cui è esondato

Alcuni scantinati sono allagati


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Le piogge abbondanti dei giorni scorsi ed il disgelo in alta montagna hanno provocato nelle ultime 36 ore un netto rialzo del livello del Lago Maggiore che già da ieri mattina è iniziato ad esondare in piu' punti. Questa notte il livello si è alzato ulteriormente raggiungendo i 2 metri e 55 centimetri. Al momento si segnalano alcuni allagamenti in box e scantinati a Laveno, Luino e nelle altre località in cui le case sono più vicine alla riva. Il consiglio di amministrazioni comunali e sezioni di protezione civile è quello di sgomberare o mettere in sicurezza gli scantinati.


Il livello del lago sembra ora stabilizzarsi.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
17 NOV
Si prevedono forti nevicate su vaste aree del sud-est asiatico e parte dell'Europa orientale
17 NOV
Una colata fredda in discesa dall’Artico adeguerà l’assetto per le prime nevicate a quote basse
16 NOV
Piogge e rovesci anche intensi sul basso Adriatico e sulle aree ioniche. Generalmente discreto sulle restanti aree, clima più fresco
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo
17 NOV
Eravamo abituati a temperature troppo miti per il periodo