In pubblicazione il 29 LUG 2015

L'Ovest degli USA in fiamme

Il 2015 è stato fin ora record per gli incendi su Alaska, Montana, California. Le ripercussioni sul clima globale


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

 Il Montana Glacier National Park è in fiamme . Martedì, circa 3.200 acri (1 acro ~ 4000 m2 ) del parco sono stati inghiottiti da un incendio, che è iniziato una settimana fa . L'incendio nel  Glacier National Park è solo un altro esempio del flagello degli incendi nel 2015  per gli Stati occidentali. Afflitti da alte temperature , poco manto nevoso , e persistente siccità , gli stati da Alaska a California hanno raggiunto il poco invidiabile record  storico di incendi. A partire da Martedì, 34.995 incendi di grandi dimensioni avevano bruciato oltre 5.569.671 acri nel 2015 - quasi 2 milioni di acri di sopra della media a 10 anni.

Nel solo Alaska, gli incendi di tutte le dimensioni hanno bruciato quasi 5 milioni di acri ,  la stagione peggiore mai verificatesi.

Gli Incendi dell'Alaska sono particolarmente preoccupanti perché nello stato vi sono vaste aree  di permafrost - il suolo permanentemente ghiacciato al cui interno  contiene più carbonio rispetto a quello attualmente contenuta nell'atmosfera. Gli Incendi bruciano via lo strato superiore del suolo, sia che si tratti di alberi, cespugli, foglie, o altro materiale che poggia su un pavimento di foresta. Ma in Alaska, i sempre più potenti incendi non solo  hanno spogliato lo strato superiore di materiale organico  ma bruciano anche la materia organica sottostante, rimuovendo lo strato protettivo di alberi e aghi di pino che isola il permafrost dai raggi del sole. Senza questo strato protettivo, il calore del sole ha più facile possibilità  per  scongelare il permafrost dalla materia organica congelata, liberando  gas serra pericolosi, come l'anidride carbonica e metano, nell'atmosfera.


Alaska ha subito rapidi cambiamenti climatici negli ultimi 50 anni, il riscaldamento di oltre 3 gradi Fahrenheit . Ma ha visto anche un notevole aumento della lunghezza e l'intensità della sua stagione degli incendi - cosa che potrebbe accelerare lo scioglimento del permafrost dell'Alaska, e, a sua volta, aggravare il cambiamento climatico .

 



Fonte Articolo: Natasha Geiling su thinkprogress.org/

ULTIMI ARTICOLI

21 APR
Peggioramento atteso specialmente nel pomeriggio/sera, anche sul Nord Italia
21 APR
Possibili raffiche fino a burrasca forte, allerta della Protezione Civile su 3 regioni
21 APR
Due fasi di alta pressione: prima Africana poi delle Azzorre, per fine mese si ritorna su valori termici normali
Piogge cumulate tra il 20 e il 28 aprile
19 APR
Europa orientale meno piovosa di quella occidentale
19 APR
Nel nostro Emisfero è l'ultimo mese della primavera, e le condizioni climatiche rendono appetibili anche regioni non molto lontane da noi
19 APR
Il picco ad inizio settimana con il rinforzo dello Scirocco, evitate di lavare le auto!
16 APR
Impianti aperti a sorpresa nel weekend di Pasqua e Pasquetta