In pubblicazione il 2 SET 2015

L'uragano Fred batte un record

L'uragano è il primo che colpisce le Isole di Capo Verde dopo un secolo


Fonte Immagine: NOAA

 

Gli uragani nell'Oceano Atlantico in genere  si sviluppano al largo della costa occidentale dell'Africa, quindi si spostano verso ovest attraverso  l'Atlantico e si intensificare via via che si avvicinano al Nord America o alle isole dei Caraibi e al Golfo del Messico. 

Ma Il 30 agosto, nell'ambito delle correnti ondulate  in arrivo dall'interno del Nord  Africa si è generata una perturbazione che poi si è  spostato sull'Atlantico, dove le temperature della superficie del mare erano intorno ai 30 ° C.  Le acque insolitamente calde  hanno fornito  il carburante  per trasformare la perturbazione  in una "tempesta tropicale"  la quale poi si è intensificata al livello di uragano (Fred)  in appena  un giorno.


F red sembra essere l'uragano più orientale che si sia formato nell'Atlantico tropicale da quando esistono le osservazioni  dei satelliti.  Si ritiene inoltre che sia il primo uragano a colpire le Isole di Capo Verde  dal 1892. La tempesta non ha causato nessuna vittima ma ha provocato  inondazioni improvvise e gravi danni ad opera del vento. Probabilmente la pioggia caduta  in un giorno  è pari a quella che cade sulle isole in un anno e mezzo.

 



Fonte Articolo: earthobservatory.nasa.gov

ULTIMI ARTICOLI

14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
14 DIC
I modelli continuano a mettere ma poi a togliere la neve in pianura
13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè