In pubblicazione il 24 OTT 2015

Patricia si sta indebolendo: le ultimissime

Secondo l'"public advisory" delle ore 11.00 della NOAA


Fonte Immagine: NOAA

 

Buone notizie da parte del NHC (National Hurricane Center) della NOAA. Il super uragano Patricia di ha raggiunto le coste pacifiche del Messico ma ha iniziato ad indebolirsi rapidamente.

Ecco una  sintesi del bollettino emesso dall'NHC alle ore 11.00:

Alle ore 400 PM CDT (ore 11.00 di oggi in Italia), il centro dell'uragano Patricia era

situato vicino latitudine 22.3 Nord, longitudine 103.1 occidentale. Patricia si

muove verso il nord-nordest alla velocità di 33 km / h.  Si prevede Patricia oggi si sposti  rapidamente a nord-nord-est all'interno del Messico

I Venti massimi sono scesi quasi a circa 120 km / h (ieri erano a 325 km/ora!),

con raffiche superiori.  L'Indebolimento rapido è destinato a continuare, e

Patricia si prevede che venga declassata a "tempesta tropicale" (venti non più di 64 nodi)non più tardi del mattino locale per poi dissiparsi nella sera (nelle prime ore italiane della prossima notte)

L'occhio dell'uragano è largo 35 km) e i venti di uragano si estendono verso l'esterno fino 465 km. La pressione centrale minima stimata è ora di 986 hPa


PERICOLI  nel passaggio sulla terraferma del Messico

----------------------

Vento: con intensità di tempesta tropicale nelle aree allertate e nelle zone più interne, in particolare quelle più elevate.

 

PRECIPITAZIONI: Patricia si prevede che provochi pioggia totale di 200-300mm, con locali accumuli  massimi di 500mm, negli stati messicani di Nayarit, Jalisco, Colima,Michoacan, Guerrero e al Sabato. Queste piogge probabilmente provocheranno inondazioni flash e frane con pericolo di vita. Durante nelle ultime 24 ore, un totale di precipitazioni 260 mm è stato registrato al Nevado De Colima in stato di Jalisco.

 

STORM SURGE: i livelli dell'acqua ammassata lungo le coste dai forti venti stanno scemando gradualmente.

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 OTT
Tra domenica e lunedì un nucleo di aria fredda proveniente dai Balcani scivolerà sulla nostra Penisola e favorirà un sensibile abbassamento delle temperature
Prime rinfrescate in vista per fine mese
18 OTT
Prima le perturbazioni Atlantiche, poi un probabile netto raffreddamento dal Circolo Polare Artico
Qualcosa si muove all'orizzonte: colate fredde verso il Mediterraneo
18 OTT
La parte avanzata di una perturbazione atlantica porterà le prime nubi nelle ultime ore del weekend
20 OTT
#Baleari, #Spagna orientale, #Corsica, #Tunisia, senza dimenticare gli eventi occorsi in #Grecia ed infine la #Sicilia
20 OTT
Situazione critica in provincia di Catania
19 OTT
Il Mediterraneo continua ad essere interessato dal maltempo