In pubblicazione il 3 AGO 2015

Sicilia in fiamme: gli incendi attanagliano anche Campania e Calabria

Non si placa l'emergenza incendi, soprattutto al Sud Italia


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 


L'emergenza incendi continua. Nel fine settimana è stata la Sicilia la regione più colpita con ben 5 fronti attivi. A Nicosia (Enna) le fiamme hanno invaso la riserva naturale di monte Campanito Sambughetti. Chiusa anche la statale 117, quando il fuoco ha superato l’asfalto e si è diretto verso la vallata. Sul posto sono intervenuti un elicottero del Corpo forestale, uno dei vigili del fuoco; si temono gravi danni all’area naturalistica. Paura inoltre a Cefalù (Palermo) dove le fiamme sono divampate in contrada Campella, vicino a decine di villette. Il rogo ha lambito la statale 113. Anche a Siracusa, un vastissimo incendio sul quale stanno intervenendo gli elicotteri, minaccia una zona naturalistica. Domato invece il fronte divampato a Burgio (Agrigento) mentre è ancora attivo quello di Piraino nel messinese. Nel palermitano le fiamme sono divampate in contrada monte Mirto a Borgetto, a Godrano nei pressi del paese, a Villa Frattina a Misilmeri, a Casale e Pizzo a Belmonte Mezzagno, un contrada Quaranta Salme a Mezzojuso, a Contessa Entellina e Bisacquino, a Prizzi in contrada Finocchiaro, in contrada Gulfa ad Alia, a Campofelice di Roccella, alla Marina a Pollina, a Cava Santa Croce a Prizzi e Monte Jato a San Cipirello. Non se la passa bene anche la Campania con ben 34 roghi e la Calabria con 27, Puglia con 13 e Lazio con 9. La provincia più colpita è stata Cosenza con 13 incendi, seguita da Salerno con 12 e Benevento con 7. A San Leucio (CE) sono andati in fumo 3 ettari di bosco su 200 minacciati. Ancora, in provincia di Avellino, comune di Rotondi località Olivella un S64 ha spento un incendio di due ettari con 200 ettari di bosco minacciati. In Basilicata, a Maratea (PZ) località Acquafredda, un S64 ha contribuito a spegnere un incendio di due ettari con 100 ettari minacciati. Sempre sabato sono pervenute, al numero di emergenza ambientale 1515, in totale 440 segnalazioni (238 per incendi). Si ricorda il numero di emergenza ambientale 1515 del Corpo forestale dello Stato, gratuito e attivo tutti i giorni 24 ore su 24, al quale ogni cittadino può segnalare la presenza di incendi o di eventuali incendiari.


Fonte Articolo: Corriere.it

ULTIMI ARTICOLI

21 AGO
Allerta arancione della Protezione Civile oggi e domani in Lombardia e allerta gialla su Piemonte, Toscana e Abruzzo
18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili
19 AGO
Clamoroso  insuccesso dei Climatologi
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola