In pubblicazione il 29 MAG 2016

Alieni fra le nuvole

Sondaggi condotti dalla NASA hanno svelato la presenza di microorganismi fra le nuvole dell’Alta Atmosfera


Fonte Immagine: Silver Spoon Sokpop

 

Di recente studiosi delle Università di Sheffield e Buckingam hanno raccolto le prove dell’esistenza di microorganismi a oltre 25000 metri di quota al di sopra del suolo inglese. I risultati della ricerca, che potrebbero costituire la prova di una vera e propria “invasione aliena”, sono stati pubblicati anche sulla rivista scientifica Journal of Cosmology.

La presenza delle microscopiche forme di vita è stata scoperta grazie ai campioni d’aria raccolti da particolari palloni fatti salire fin nella Stratosfera. L’esperimento è stato condotto a fine luglio 2013 durante lo sciame meteorico delle Perseidi e potrebbe rappresentare una conferma della teoria in base alla quale organismi viventi (e forse la stessa vita sulla Terra) possono arrivare dallo Spazio portati proprio dai meteoriti.


A inizio 2013 la NASA aveva annunciato che in alcuni campioni di atmosfera raccolti a circa 6-7000 metri di altezza durante un volo a scopi scientifici al di sopra dell’Atlantico erano stati trovati ben 314 diversi tipi di batteri: tuttavia gli scienziati americani avevano imputato il fenomeno all’azione degli uragani che avrebbero trascinato fino a tali quote i leggerissimi batteri. Una meccanismo che al contrario non può spiegare in modo convincente i microorganismi rinvenuti dal team inglese, perché gli scambi gli strati atmosferici più bassi e la Stratosfera sono assai limitati. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
17 NOV
Si prevedono forti nevicate su vaste aree del sud-est asiatico e parte dell'Europa orientale
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo