In pubblicazione il 16 LUG 2015

Cibi e bevande per resistere alla calura estiva

In estate il caldo può portare a forti carenze di vitamine, sali e minerali, eliminati facilmente con il sudore. I suggerimenti della medicina…


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Per questo frutta e verdura sono essenziali e fortunatamente in Italia d’estate non ne mancano. Particolarmente indicati sono albicocche, pomodori, carote, agrumi, banane, peperoni, kiwi, verdure a foglie verdi. In questi prodotti si trovano infatti in abbondanza le vitamine A, B e C, oltre a molti sali e minerali quali il magnesio, la cui carenza può portare a crisi d’ansia, insonnia, disturbi gastrici, crampi muscolari, perdita di forza nelle gambe.

Evitare alimenti troppo salati e saporiti: salumi, formaggi, snack salati, patatine fritte sono micidiali anche perché il nostro organismo è costretto a utilizzare i propri liquidi per diluire il sovraccarico di sale che questi cibi immettono nell’organismo. In questo modo si riducono le nostre riserve di liquidi, rischiando specie nelle persone anziane, la disidratazione. Se proprio non si vuole rinunciare a una pizza al prosciutto, meglio mangiarla la sera, quando fa meno caldo.


Per chi proprio non resiste all’afa nonostante tutti questi accorgimenti, l’unico consiglio rimane quello di cercare un po’ di refrigerio o in montagna, dove l’aria è più secca e le temperature sono più basse, o in località marine o lacustri, dove le brezze riescono ad alleviare la calura.

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

20 MAR
Mareggiate lungo le coste esposte. Avviso di condizioni meteo avverse del 20 marzo
20 MAR
Mite entro il weekend su quasi tutta la Penisola
19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
20 MAR
Spunta il sole sull'Europa e la linea dell'ombra è bella dritta dal Polo all'Equatore: foto scattata dal satellite
20 MAR
Nel riminese migliaia di pesci morti
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio