In pubblicazione il 15 NOV 2015

Condizioni meteo e performance fisica e mentale

La capacità di concentrazione e il lavoro mentale in genere sono influenzati dalle condizioni meteo locali


Fonte Immagine: JohnHain pixabay.com

 

In particolare i nostri riflessi sono rallentati con pressione atmosferica in calo, cielo coperto, temperature troppo alte o con venti oltremodo caldi e secchi. Anche il freddo rallenta la nostra risposta agli stimoli esterni perché riduce la sezione dei capillari sanguigni e quindi anche l’irrorazione cerebrale.

Le condizioni ottimali per riflessi pronti e precisi sembrerebbero quelle offerte da giornate con cielo sereno, temperature gradevoli e alta pressione.

Anche la concentrazione e il rendimento degli studenti sono condizionati dalle condizioni meteorologiche del momento. In particolare sembra che per prendere un bel voto, convenga attendere i momenti finali di un periodo di alta pressione, quando la pressione inizia a calare.  Pressione atmosferica in calo però giova più alle ragazze che ai loro coetanei maschi perché le prime sono molto più sensibili e più reattive ai condizionamenti del tempo.


Attenzione però ai cali troppo bruschi del barometro: pressione atmosferica perché provocano un minore apporto di ossigeno al cervello e quindi un calo nell’efficienza mentale.

Ancor più certa è l’influenza dei fattori meteorologici sul rendimento del lavoro fisico: ovviamente la temperatura ottimale con cui rimboccarsi le maniche varia anche a seconda del tipo di lavoro che ci accingiamo a svolgere e quindi al tipo – e all’intensità – dello sforzo richiesto; la temperatura ideale è tanto più bassa quanto più intenso è lo sforzo che ci accingiamo a compiere.

Ma anche le variazioni di temperatura hanno la loro importanza: una temperatura costante infatti pregiudica, in parte, l’attività, mentre il nostro fisico raggiunge la massima efficienza in presenza di fluttuazioni di 3-4°C da un giorno all’altro. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 MAR
L'alta pressione torna sulle regioni settentrionali. Siccità ancora molto elevata su Piemonte e Lombardia
18 MAR
Il tempo tornerà gradualmente stabile al Centro Nord con temperature in aumento
18 MAR
L'aria fredda e la serenità del cielo favoriranno un deciso raffreddamento notturno
Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
20 MAR
E' oggi il giorno dell'Equinozio
18 MAR
L’evento iniziò con un aumento dell'attività stromboliana e con piccole colate laviche sul versante orientale e verso sud. Tanti i paesi che subirono danni
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo