In pubblicazione il 10 LUG 2018

Cure estive da spiaggia

Clima marino ottimo per alcune malattie della pelle


Fonte Immagine: pinterest

 

 I raggi ultravioletti (UV) hanno massima intensità, oltre che in montagna, anche al mare, stante l’aria più pulita sulla colonna d’aria sovrastante.

Gli UV hanno straordinarie virtù antisettiche e antinfiammatorie.

Per questo motivo tutti i tipi di acne migliorano durante l’estate.

Per di più i raggi UV fanno bene a chi soffre di psoriasi, anche se bisogna prima accertarsi dal proprio medico su eventuali incompatibilità tra l’esposizione al sole e alcuni farmaci fotosensibilizzanti.  


Anche la vitiligine– patologia caratterizzata da chiazze bianche sulla pelle, dovute alla distruzione dei melanociti – può trarre giovamento da un’esposizione graduale nelle ore meno calde della giornata. Infatti vengono così stimolate i melanociti ancora attivi. Le aree bianche vanno comunque coperte con crema ad alta protezione. 

Per di più la luce solare aiuta la produzione di vitamina D che aiuta il fissaggio del calcio nelle ossa. Questo è anche il motivo per cui si consiglia agli anziani di esporsi spesso al sole, se sofferenti di osteoporosi

Il sole ha anche un’azione antinfiammatoria sui disturbi articolari, molto frequenti nelle persone anziane. L’unica precauzione riguarda i soggetti molto attempati e i malati di cuore i quali mal sopportano il molto caldo, specie se umido, per il surplus di sforzi richiesti al cuore. A costoro si consiglia di prendere il sole in montagna.

Tratto dall’opera “Dottore, mi fa male il tempo” – Editore: AlphaTest – M.Giuliacci- E.Giuliacci - P.Corazzon



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
17 NOV
Si prevedono forti nevicate su vaste aree del sud-est asiatico e parte dell'Europa orientale
17 NOV
Una colata fredda in discesa dall’Artico adeguerà l’assetto per le prime nevicate a quote basse
16 NOV
Piogge e rovesci anche intensi sul basso Adriatico e sulle aree ioniche. Generalmente discreto sulle restanti aree, clima più fresco
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo
17 NOV
Eravamo abituati a temperature troppo miti per il periodo