In pubblicazione il 8 APR 2016

Diavoli di sabbia o dust devil. Spettacolare video

Parenti prossimi delle trombe d'aria


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci - deserto Arizona

 

Il diavolo di sabbia (o diavolo di polvere) è un fenomeno meto  tipico dei territori desertici e secchi. La sua forma richiama molto quella delle tromba d'aria, tuttavia le dimensioni sono molto più piccole e l'altezza del cono di sabbia e polvere non si eleva oltre i 500 metri. La sua energia e di conseguenza gli effetti provocati sull'ambiente, sono in generale limitati, ma in qualche caso possono anche provocare danni agli edifici ed effetti conseguenti sulle persone.

La particolarità di questo fenomeno, vere e proprie trombe d'aria in miniatura, è che si sviluppano anche quando in cielo non vi è nemmeno una nuvola.

La durata di questo particolare e frequente fenomeno può andare da meno di 30 secondi fino a 20-30 minuti.


La sua formazione è causata da un eccessivo surriscaldamento della superficie di un suolo secco e caldo ( in genere deserti) che, in presenza di una leggera depressione atmosferica sovrastante, genera un mulinello di aria che può crescere in dimensioni e in potenza. L'aria surriscaldata, essendo meno densa tende infatti a dirigersi verso l'alto, richiamando nuova aria dall'ambiente circostante. Se al piccolo vortice è associato un movimento rotatorio derivante dall'ingresso non uniforme dell'aria dai suoi fianchi, questa rotazione si intensifica nello stiramento verticale che l'aria calda subisce durante la sua risalita come nel volteggio della ballerina che dalla posizione accovacciata passa alla posizione eretta. Questo avvitamento viene quindi amplificato dando luogo al caratteristico vortice, che poi si sposta sul terreno in funzione dell'afflusso di nuova aria.

Nel video uno spettacolare dust devil qui .  Fonte meteotime.it



Fonte Articolo: wikipedia e meteotime.it

ULTIMI ARTICOLI

24 MAG
Continua la fase piovosa e relativamente fresco. All'orizzonte però si intravede la possibilità di un primo cambiamento dello scenario meteorologico
24 MAG
Ecco perché piogge e fresco insistono ormai da 2 mesi. Occhio alla legge di compensazione!
Satellite alla ore 09.00 di venerdì 24
24 MAG
Anticiclone africano ancora... in lista di attesa
23 MAG
Un'evoluzione su tre principali fasi: il weekend sarà di nuovo instabile
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni