In pubblicazione il 23 LUG 2015

Difesa dai fulmini. Norme di comportamento in tutti gli ambienti

Nel fine settimana giungeranno molti temporali anche forti. Un pratico vademecum di difesa dai fulmini, all'aperto, in casa, in auto, in mare, al campeggio, in barca


Fonte Immagine: livescience

 

All’aperto

 

  • Regola del 30-30:  se tra i lampo e il tuono passano 30 secondi o meno, è essenziale cercare un riparo al chiuso. Restare  nel riparo fino a  20-3 minuti dopo l’ultimo tuono;
  • Potete stabilire la distanza del temporale, in metri,  moltiplicando 330 per il numero dei secondi intercorsi tra visione del lampo e  l’arrivo del tuono. Il fulmine può colpire già quando il temporale è a 10 km di distanza o meno;
  • Interrompete eventuali sport all’aperto che coinvolgano attrezzi con parti metalliche (ciclismo, nautica, golf, scalate, pesca);
  • Non tuffatevi in acqua (nemmeno in piscina)  perché l’acqua, ottimo conduttore elettrico,  propaga facilmente i fulmini che cadano  vicino;
  • Non riparatevi sotto gli alberi isolati ma va bene, invece, un fitto bosco perché è molto improbabile che tra 1000 o più alberi il fulmine cada proprio su quello sotto il quale vi siete riparati;
  • Non sostate vicino a corpi appuntiti  (campanili, torri, spuntoni rocciosi, ombrelli con la punta metallica) perché  prediletti dai fulmini;
  • Nel terreno scoperto accovacciatevi  negli affossamenti; un anfratto o una grotta sono ripari ideali, purché non si tocchi la nuda roccia;
  • State alla larga da strutture metalliche (piloni, croci e strade ferrate);
  • Toglietevi di mano o da addosso gli oggetti metallici e anche le scarpe se con parti metalliche.

 

In Casa

 

  • Non usate il telefono a fili perché il fulmine può propagarsi anche lungo le linee telefoniche;
  • staccate il  cavo TV perché le scariche elettriche possono entrare  nel televisore attraverso l’antenna, provocando l’esplosione del cinescopio e conseguenti danni  alle persone e sviluppo di incendio. Questo è un evento abbastanza frequente;
  • non toccate i rubinetti e i tubi dell’acqua o del gas  né entrate nella doccia o nella vasca da bagno perché i fulmini si propagano anche attraverso le condutture metalliche;
  • Non impiegate il ferro da stiro e il Phon né eseguite riparazioni elettriche direttamente sull’impianto;
  • Non sostate di fronte a finestre aperte.

 

In auto

 

  • L’auto ripara dai fulmini purché non si tocchi la carrozzeria, se metallica;
  • Tenete chiusi i  finestrini.

 

Al mare

 

  • Non tuffatevi nell’acqua
  • Stare lontana dalla spiaggia, specie là dove è bagnata

 


In Campeggio

 

  • Uscire dalla tenda o almeno restare accucciati ma lontani dai pali metallici che fissano la tenda stessa;
  • Non giocare con gli aquiloni;
  • Evitare di pescare con canne da pesca;
  • Rimanere rinchiusi dentro la roulotte.

 

In Barca

 

  • Se la costa ha costoni scoscesi ed elevati, evitare di navigare sottocosta;
  • Stare lontano dall’albero della barca e comunque da tutti gli oggetti metallici;
  • buttare l’ancora facendola passare attorno all’albero. L’eventuale corrente si scaricherà attraverso l’ancora in mare.

 

 

 

 

 

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 OTT
Un cambio di rotta sul continente che tutti aspettavamo con tanta ansia. Massime a singola cifra
23 OTT
Venti di favonio ed un contesto già mite potrebbero costituire un mix esplosivo per il Nord Italia
Mercoledì 24: forti correnti settentrionali in quota sul versante Nord alpino; alta pressione sopravvento e bassa sottovento alle Alpi; forti venti da Nord ovest al suolo
23 OTT
Un effetto dell’arrivo di un nuovo nucleo freddo a ridosso delle Alpi
23 OTT
Ancora elevata criticità sui versanti settentrionali della #Calabria Ionica e della #Sicilia tirrenica
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica