In pubblicazione il 23 MAR 2016

E' la giornata Mondiale della Meteorologia

"Più caldo, più secco, più piovoso: affrontare il futuro". Il tema di quest'anno


Fonte Immagine: web

 


Oggi, 23 Marzo, è la Giornata Mondiale della Meteorologia. Era il 1951 quando le Nazioni Unite decisero di celebrare l'entrata in servizio dell'Organizzazione Meteorologica Mondiale. Oggi l'organizzazione ha sede a Ginevra e coordina a livello globale le attività di osservazione di atmosfera e oceani e i servizi meteo nazionali. "Più caldo, più secco, più piovoso: affrontare il futuro". E' questo il tema scelto per l'edizione 2016 che ci parla di cambiamenti climatici. Bisogna avviare la transizione verso un mondo decarbonizzato indispensabile per garantire alle prossime generazioni la vivibilità di questo pianeta. La Svizzera sta facendo la sua parte con una virtuosa politica di risparmio energetico e con il più ambizioso programma nazionale di riduzione delle emissioni serra tra quelli presentati alla Cop-21 di Parigi lo scorso dicembre (rispetto al 1990, -50% entro il 2030). Ma la popolazione elvetica è solo lo 0,1% di quella globale, e gran parte del mondo sta andando per ora in una direzione diversa, molto più vicina allo scenario “business-as-usual” che, se non corretto con l'applicazione di quanto stabilito a Parigi, ci lancerà verso un pianeta drammaticamente più caldo di 5-6 °C entro fine secolo


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

22 OTT
Diverse parentesi di maltempo in vista, ma non mancheranno anche momenti più stabili con spazi sereni
Radar meteo alle oltre 19.10 di domenica 21 ottobre (Protezione Civile)
22 OTT
I forti venti dovuti al passaggio di una dry line da Bora
22 OTT
Dopo questo primo cambio di registro, in cui ci sarà un po’ di tempo per respirare, ne arriverà uno più profondo nella giornata di venerdì
22 OTT
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 OTT
In 50 minuti tre scosse di magnitudo oltre il sesto grado
22 OTT
Una fenomenologia sempre più accentuata dal riscaldamento globale ormai fuori da ogni logica