In pubblicazione il 19 SET 2018

Equinozio di autunno domenica 23 settembre

La storia degli equinozi e dei solstizi. Sfatiamo un luogo comune errato

Le stagioni
Le stagioni
Fonte Immagine: shutterstock

 

L'equinozio (dal latino aequinoctium, derivato a sua volta da "aequa-nox" cioè «notte uguale» in riferimento alla durata del periodo notturno uguale a quello diurno) è quel momento, nell’orbita ellittica  terrestre intorno al Sole,  in cui quest'ultimo si trova sulla verticale dell’equatore.  

E’ quello che appunto avverrà il 23 settembre alle ore 01:54. Nell’istante dell’equinozio il periodo diurno (ovvero quello di esposizione alla luce del Sole) e quello notturno sono uguali, giungendo i raggi solari perpendicolarmente all'asse di rotazione della Terra.

Insomma avrete capito che è errata la definizione di equatore come la massima circonferenza immaginaria della terra ove i raggi del sole giungono perpendicolarmente al suolo. In realtà questo avviene solo 2 giorni all’anno: agli equinozi appunto


Ma proseguiamo la storia. 

Il sole il 22 giugno, nel suo apparente spostamento verso Nord nell’emisfero settentrionale raggiunge latitudine di circa 23 gradi Nord (Tropico del Cancro). Poi per un attimo quel giorno si ferma (sol stat = solstizio di estate) e inverte …senso di marcia e inizia spostarsi verso Sud fino a raggiungere la verticale dell’equatore il 23 settembre. Ma poi prosegue il suo spostamento verso Sud, nell‘emisfero meridionale, fino a raggiungere la massima latitudine Sud di 23 gradi (tropico del Capricorno) il 21 dicembre.     

A questo punto per attimo di ferma di nuovo (solstizio d’inverno) alla massima distanza verso Sud dall’equatore. Ma ora torna indietro verso l’Equatore ove giungerà il 22 marzo (equinozio di primaveraì



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
20 AGO
Forti raffiche di vento, operazioni difficili
19 AGO
Clamoroso  insuccesso dei Climatologi
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola