In pubblicazione il 15 GIU 2015

Il clima che cambia è nemico dei panda

A rischio le specie vegetali di cui si nutrono


Fonte Immagine: Spirit Animals

 

Il cambiamento climatico sta modificando seriamente gli ecosistemi tipici del nostro Pianeta, mettendo tra l’altro a serio rischio la sopravvivenza di numerose specie animali e fra queste, almeno secondo una recente ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Nature Climate Change, ci sarebbe anche il Panda Gigante.

I ricercatori, provenienti dall’Università del Michigan e dall’Accademia Cinese delle Scienze, partendo dalle proiezioni sul clima dei prossimi decenni, hanno simulato al calcolatore la distribuzione futura delle tre principali specie di bamboo che popolano il sottobosco delle zone montane della Cina Centrale (in particolare Monti Qinling), dove vive la maggior parte degli esemplari di Panda Gigante.

Ebbene i risultati dello studio indicano che gli scenari climatici più probabili, con un notevole cambiamento delle condizioni ambientali di tali regione, nel corso di questo secolo condurranno inevitabilmente a una forte riduzione della presenza di queste tre specie di bamboo, che costituiscono da soli praticamente l’intera dieta alimentare dei Panda.

Inoltre delle nuove specie vegetali che probabilmente si diffonderebbero nella regione, nessuna sarebbe in grado di costituire una valida fonte alternativa di cibo, e in tal modo la sopravvivenza del Panda Gigante potrebbe davvero essere minacciata da un’improvvisa scarsità di cibo scatenata proprio dal cambiamento climatico.

Fonte Articolo:

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m previste pe r il 25 settembre
21 SET
Arriva la prima staffilata atlantica. Poi una seconda? 
21 SET
Dall'estate... al vero autunno, in poche ore!
Flessione termica attesa nella giornata di lunedì
20 SET
Temperature anomale continuano ad interessare la Penisola, ma da lunedì cambierà tutto
19 SET
Nella nuova settimana si volterà pagina, la lunga fase settembrina verrà archiviata
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog