In pubblicazione il 11 NOV 2018

Il Niño è giunto e il giorno durerà di più

Un poco conosciuto effetto del Niño

Sul Pacifico equatoriale è in atto il Niño (colori rosso-marrone)
Sul Pacifico equatoriale è in atto il Niño (colori rosso-marrone)
Fonte Immagine: NOAA

 

Sullo scenario del clima del pianeta è di nuovo ricomparso da settembre il NIño. 

L’anomalo surriscaldamento di 1-2 gradi della temperatura delle acque superficiali SST = Sea  Surface Temperature) del Pacifico equatoriale, una superficie estesa 29 milioni di km quadrati, ovvero quanto quasi 1/7 di quella del pianete. 

L’evento è ora in crescendo e raggiungerà la massima intensità nel prossimo inverno. E’ uno dei fenomeni più temuti per le sue profonde ripercussioni sul cima a scala emisferica. vista la enorme superficie surriscaldata  

Immagine: sul Pacifico equatoriale è in atto il Niño (colori rosso-marrone)

 

Con il Niño il giorno dura più di 24 ore


 

Ma uno degli gli effetti del Niño meno noti, ma più strabiliante, è quello di rallentare il moto di rotazione della terra intorno al proprio asse. Come conseguenza il giorno (LOD = Lenght Of Day) durerà più di 24 ore fin quando persisterà il fenomeno.

Ma non temete: infatti il giorno si allungherà appena di circa 5 millesimi di secondo per cui non ci accorgeremo di questo strano effetto del NIño.

Perché il Nino rallenta la rotazione della Terra

Ebbene Terra+atmosfera è un sistema che dal punto di vista delle Fisica obbedisce ad un noto Principio (Principio di conservazione della somma della velocità angolare di rotazione della terra e di quella delle correnti atmosferiche lungo i paralleli) 

Pertanto quando i venti da ovest verso est accelerano - come sempre capita con i venti di Niño - allora la terra solida rallenta la sua rotazione onde mantenere immutata  (conservare) la velocità di insieme del sistema.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 DIC
Temporali in arrivo domani al Centro-Sud, in particolare sul basso Tirreno e sostenuta ventilazione in rinforzo
16 DIC
Le perturbazioni atlantiche si alterneranno all’anticiclone. Giornate a tratti soleggiate ma anche fenomeni abbondanti
16 DIC
Prime nevicate in pianura su Piemonte e Lombardia, trasferimento dei fenomeni sulle nord orientali e regioni centrali
14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè