In pubblicazione il 17 LUG 2015

La foto del Giorno

Il temporale di calore in dissolvimento..


Fonte Immagine: Angelo Nacchio

 

Bello questo scatto realizzato ieri sulla pianura modenese, vicino Castelnuovo Rangone, da Angelo Nacchio.

Si tratta del temporale di calore che si è formato ieri nel tardo pomeriggio nel reggiano. I Temporali di calore si possono formare anche in condizioni di una forte alta pressione. Nelle giornate calde il suolo si scalda. L’aria a contatto con la superficie più riscaldata tende a staccarsi dal suolo ed a sollevarsi, in quanto più calda e quindi più leggera rispetto all’aria che la circonda (il noto principio di Archimede). La bolla calda che si crea nel salire incontra aria con temperatura più bassa e questo le fornisce la spinta verso l’alto e la minore pressione che incontra in quota ne provoca l’espansione. L’umidità contenuta nella nostra “bolla” si condensa in goccioline dando vita a una piccola nube che poi tende a crescere rapidamente.


E così si formano i temporali di calore, che localmente possono essere anche violenti.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Satellite ore 11.00 di lunedì
18 MAR
Si aggrava la siccità su Piemonte Liguria e Toscana
14 MAR
Colpo di coda invernale a partire dal 20 marzo con intrusione di aria più fredda in discesa dalla Groenlandia
14 MAR
Aria fredda dalla Groenlandia attiverà il classico colpo di coda invernale
14 MAR
Venti molto miti protagonisti delle due giornate
17 MAR
Altissimo il numero delle vittime e le devastazioni in Mozambico, Malawi e Zimbabwe
15 MAR
Il mese di marzo nel nostro Emisfero segna l'inizio della Primavera, ma in alcune zone è capace di regalare un piacevole clima estivo
15 MAR
E' caduta la metà della pioggia attesa nell'intero inverno