In pubblicazione il 4 MAG 2016

La foto del giorno

Una nuvola...con un buco circolare quasi perfetto


Fonte Immagine: aviationcv.com

 

Immaginate di vedere nel cielo una vasta distesa nuvolosa al cui interno compaia uno squarcio di sereno e azzurro dalla quasi perfetta forma circolare o ellissoidale. Vi chiederete perché la natura si è divertita a bucare una nuvola. Diciamo subito che tale fenomeno, seppure raro, si verifica solo nei cirrocumuli,  nubi  tra 6000 e 9000 metri circa le quali, essendo a tali quote a temperatura intorno 30-40 gradi sotto zero,  sono costituite da microscopici  cristalli di ghiaccio.

 Ma quale è il meccanismo con il quale si formano?

Ebbene il fenomeno si verifica in tutti i quei casi in cui una causa perturbante trascina localmente verso il basso i cristalli di ghiaccio della nube stessa ( fenomeno noto come fallstreak). Ma i cristalli attraversando gli strati sottostanti, più caldi, evaporano e quindi creano un buco nella nuvola (hole clouds)  che si propaga all’intorno come l’onda di un sasso in uno stagno.


 Le cause del fallstreak possono essere le ondulazioni verso il basso indotte da una corrente a getto , oppure il passaggio di una aereo a getto la cui acqua in uscita dalla turbina dei motori fa aumentare la dimensione dei cristalli delle nube cirriformi (le più comuni durante il volo di "crociera). I cristalli  poi, appesantiti, cadono verso il basso ove le temperature sono più calde, cosicché evaporano lasciando però nella nube di partenza  il caratteristico… buco.

il fenomeno può essere provocato anche dalle correnti discendenti nel centro di una valle o di un lago di giorno, quando, lungo le pareti circostanti surriscaldate dai raggi solari, risalgono i venti di pendio. A loro volta questi ultimi, sottraendo aria dalla superficie del lago o della valle, provocano al centro della valle e/o del lago la discesa di aria dall'alto onde colmare l'aria che alimenta appunto i venti di pendio. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 MAG
Ancora una fase molto instabile con piogge e temporali. Possibile cambi di registro nei primi giorni di giugno
26 MAG
Allerta gialla in 13 regioni: come previsto è arrivata una circolazione depressionaria ora posizionata tra Sicilia e Sardegna
26 MAG
Ma Monsoni in ritardo per un'anomalia presente in maggio nelle acque del Golfo di Guinea 
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni