In pubblicazione il 14 DIC 2015

La mappa più fredda che i modelli vedono attualmente sull'Italia

C'è ancora poco freddo all'orizzonte per la nostra Penisola


Fonte Immagine: mappa gfs

 


Visto che ultimamente non succede nulla di che, meteorologicamente parlando, con un tempo che risulta sempre uguale ormai da 10/15 giorni, fantastichiamo un pò. Vediamo nelle emissioni modellistiche dei principali modelli di calcolo quale è la mappa più fredda dei prossimi 10/15 giorni. SOTTOLINEAMO come questo sia un "gioco", solo per curiosare un pò nelle mappe anche a lunghissimo termine ma che non rappresentano spesso poi la verità, anzi. In alto la mappa di GFS, una delle più fredde fino al 30 Dicembre. La mappa si riferisce a Martedì 29, quindi a lunghissimo termine. Una colata di aria molto fredda giungerebbe da est ed andrebbe ad interessare il versante Adriatico con freddo intenso tra Abruzzo e Puglia dove potrebbero giungere nevicate fin quasi a quote pianeggianti localmente. Secondo il modello europeo ECMWF il momento più freddo sarà proprio questa notte quando avremmo isoterme fino a +1°C sul nord est. La situazione per quanto riguarda freddo e la neve resta quindi piuttosto preoccupante con un'alta pressione che fino agli sgoccioli del Natale si renderà protagonista. Ma le previsioni meteo nei dettagli le vedrete nei prossimi articoli.


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

20 OTT
Una perturbazione proveniente dall’Est Europa causerà un brusco cambiamento dle tempo e il ritorno a condizioni meteo più autunnali
19 OTT
Tra domenica e lunedì un nucleo di aria fredda proveniente dai Balcani scivolerà sulla nostra Penisola e favorirà un sensibile abbassamento delle temperature
Prime rinfrescate in vista per fine mese
18 OTT
Prima le perturbazioni Atlantiche, poi un probabile netto raffreddamento dal Circolo Polare Artico
20 OTT
#Baleari, #Spagna orientale, #Corsica, #Tunisia, senza dimenticare gli eventi occorsi in #Grecia ed infine la #Sicilia
20 OTT
Situazione critica in provincia di Catania
19 OTT
Il Mediterraneo continua ad essere interessato dal maltempo