In pubblicazione il 13 GIU 2016

Le pale eoliche fanno male alla salute! Ecco l'ultima bufala

È una convinzione priva di credibilità scientifica, una vera e propria leggenda metropolitana


Fonte Immagine: web

 


Eppure si è diffusa a macchia d’olio in Australia: «Le centrali eoliche fanno male alla salute, provocano una serie di disturbi, dalla depressione al diabete, dai problemi cardiovascolari all’insonnia». Come riferisce il sito del settimanale britannico New Scientist, le autorità sanitarie australiane hanno smentito questa voce con una ricerca scientifica, ma inutilmente. Tanto è vero che hanno finanziato altri due studi, più vasti e approfonditi (e costosi), per demolire del tutto questa leggenda. Un ricercatore dell’Università di Sidney, Simon Chapman, ha fatto l’elenco di tutte le malattie che, secondo le voci che girano nel paese, sarebbero provocate dalle pale eoliche. Lo studioso ne ha trovate ben 247. Per nessuno di questi disturbi esiste la minima dimostrazione scientifica di un legame con le turbine a vento. Sull’argomento sono state avviate in Australia ben 25 ricerche, che hanno passato al setaccio tutta la letteratura medica mondiale. Il risultato: nessuna prova scientifica che le centrali eoliche facciano male alla salute. Allo stesso risultato è arrivato uno studio durato un anno e condotto dal Consiglio nazionale della Salute e della ricerca medica. Ma tutta questa offensiva scientifica non è riuscita a seppellire la leggenda metropolitana. Molta gente ha messo in dubbio le parole dei ricercatori e ha ribadito i propri dubbi. Così, il Consiglio della Salute ha stanziato l’equivalente di 2,16 milioni di euro per altre due ricerche approfondite. Queste dovranno studiare i possibili collegamenti fra gli ultrasuoni generati dalle pale eoliche e variazioni nel sonno, equilibrio, umore e salute cardiovascolare. Fonte: ilsecoloxix.it


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

16 GIU
La frequenza osservata in 2 estati “normalmente calde”
14 GIU
L’alta pressione africana attaccherà il Mediterraneo in due fasi. La seconda più debole
anticiclone africano oggi 14 giugno
14 GIU
Caldo…anche sul Monte bianco, La più calda giornata da inizio estate
Temperature massime venerdì 14 giugno
13 GIU
Le temperature nel fine settimana su 32 località.  35-37 gradi su molte regioni
16 GIU
Caldo estivo normale o sono tono sul resto d'Italia
15 GIU
Meno caldo di venerdì 13 al Centronord. Puglia ancora sulla graticola