In pubblicazione il 29 GIU 2016

Lo spettro di Brocken,uno dei più affascinati effetti ottici del mondo

Un incredibile ma naturale fenomeno


Fonte Immagine: web

 

E' sicuramente uno dei più affascinati effetti ottici del mondo. Uno "strano arbobaleno" circolare, lo definirebbe chi non conosce questo fenomeno, o uno strano fenomeno "chimico", chi non ha voglia di leggere la spiegazione in un libro. Si tratta semplicemente dello spettro di Brocken, un fenomeno piuttosto raro che necessita una concomitanza di fattori per proporsi.

Lo spettro si verifica quando un’ombra ingrandita di un oggetto che si trova ad una altezza considerevole (un alto monte) è circondata, in basso, da delle nuvole e nebbia e che si trova in direzione opposta al sole.

Guardando lo spettro vedremo un vero e proprio fantasma enorme e nero con una lungo mantello e con alle spalle un grande cerchio luminoso. Molto spesso accade che questa cerchio di luce è variopinto dei colori dell’arcobaleno perché intorno all’oggetto ci sono nuvole,nebbia e quindi goccioline d’acqua che vengono illuminate dal sole, che viene coperto dall’oggetto, e che dà la forma a questo disco colorato simile ad un’ aureola. L'arcobaleno circolare è detto Gloria oppure arco di Brocken.

Il nome Brocken deriva dalla vetta più alta della catena montuosa Harz (che si trova in Germania) perché è il luogo ottimale per assistere a questo affascinante effetto ottico. Dato che l’ombra si trova posizionata sulle nuvole formate da tante goccioline d’acqua essa si muoverà e cambierà anche le dimensioni dello spettro.

Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

Temperature a 1500m previste pe r il 25 settembre
21 SET
Arriva la prima staffilata atlantica. Poi una seconda? 
21 SET
Dall'estate... al vero autunno, in poche ore!
Flessione termica attesa nella giornata di lunedì
20 SET
Temperature anomale continuano ad interessare la Penisola, ma da lunedì cambierà tutto
19 SET
Nella nuova settimana si volterà pagina, la lunga fase settembrina verrà archiviata
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog