In pubblicazione il 27 GIU 2016

Mammatus nei cieli dell'Emilia Romagna: ma che fenomeno è?

Ecco la spiegazione


Fonte Immagine: Sara Esopi da Medicina

 


Nel pomeriggio di ieri il forte temporale che ha colpito l'Emilia Romagna, tra Ferrara, Bologna e Modena, ha visto la formazione di un tappeto nuvoloso alquanto curioso. Si tratta delle Mammatus, bellissime formazioni nuvolose che assomigliano a grandi mammelle appese al cielo. Queste si formano spesso, ma sono pronunciate molto in caso di forti temporali, come ieri. Le mammatus cloud si formano grazie ad intense correnti ascensionali unite ad un alto tasso di umidità presente nei bassi strati. Le correnti ascensionali intense dentro al temporale trasportano alle alte quote ingenti quantità di vapore acqueo che arrivando allo strato freddo dell'atmosfera condensa e favorisce lo sviluppo di imponenti nubi temporalesche con la caratteristica forma ad incudine. Quando il temporale perde intensità questa grande incudine si espande a grande distanza ed il vapore acqueo inizia a cristallizzare a causa di temperature inferiori allo zero. Dato il peso questi cristalli iniziano a scendere dalla struttura principale (l'incudine) ma l'incontro con aria molto secca e fredda li costringe a subire la sublimazione e quindi si torna allo stato gassoso. Questo ciclo, continuo e diffuso in molte aree dell'incudine, forma la classica forma Mammatus.


Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo