In pubblicazione il 15 LUG 2015

Rimedi per piccoli guai estivi in spiaggia e all'aria aperta

In estate la vita di spiaggia è spesso fonte di piccoli tipici guai o per troppo sole o per sgraditi contatti con meduse, ricci di mare o per punture di zanzare, api, vespe...


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Ecco i rimedi immediati raccomandati dalla scienza medica:

Scottature: solari: coprite la parte e stare all’ombra. Applicare impacchi di acqua fredda o ghiaccio e una crema al cortisone.

Colpo di sole: fare sdraiare la persona in luogo fresco e ventilato, liberala dagli abiti, spruzzare acqua fredda sul viso e applicare impacchi molto freddi su testa, nuca, ascelle e inguine. Consultare il medico se i sintomi non cessano in pochi minuti. 

Ferite ai piedi da conchiglie o vetro: lavare sotto l’acqua corrente, disinfettare, rimuovere le schegge, coprire con un cerotto.

Contatto con meduse: applicare una crema cortisonica con massaggio delicato oppure impacchi di alcol o di aceto. Se l’infiammazione non cala, usare una compressa di antistaminico.


Ricci di mare: estrarre l’aculeo con una pinzetta senza spezzarlo. Disinfettare, proteggere il piede con una garza o un cerotto.

Punture di zanzara: lavare con acqua e usare crema antistaminica.

Api e vespe: disinfettare con acqua ossigenata. Togliere il pungiglione con un ago  o raschiando con una lama smussata. Non usare le pinzette per non spremere ulteriore veleno. Utilizzare una crema al cortisone o antistaminica o impacchi freddi. Evitare l’ammoniaca. Consultare il dottore nel caso di punture alla bocca o alla lingua o on caso di persone allergiche.

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

23 MAG
Un'evoluzione su tre principali fasi: il weekend sarà di nuovo instabile
22 MAG
Insiste un po' di instabilità che nelle prossime ore favorirà ancora la formazione di improvvisi temporali in alcune zone d'Italia
21 MAG
Timida comparsa dell’anticiclone Nord africano al Nord
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni