In pubblicazione il 17 SET 2015

Vulcani: una nuova tecnologia per riuscire a migliorare la previsione delle eruzioni

Billi, lo strumento dell'Enea che aiuterà a prevedere le eruzioni vulcaniche


Fonte Immagine: Focus.it

 

Il Laboratorio diagnostiche e metrologia del Centro Enea di Frascati ha fatto un passo in avanti sul fronte dello studio dei gas vulcanici. Billi, acronimo di Brldge volcanic Lidar, è uno strumento in grado di misurare a distanza le variazioni di anidride carbonica emessa dal vulcano. Analisi finora complessa, lenta e pericolosa quando effettuata sul campo, da geologi, con tecniche di prelievo tradizionali. L'attuale attività di monitoraggio oggi consiste nella rilevazione dei piccoli tremori che si verificano attorno ai vulcani, nell'osservazione delle variazioni morfologiche dell'area vulcanica, anche con satelliti, nella misura delle variazioni della forza di gravità in loro prossimità. Ognuno di questi elementi può essere un segnale di allarme, soprattutto in aggiunta al controllo dei gas che un vulcano emette, e che mutano - in quantità - all’avvicinarsi di un’eruzione. Ciò che è particolarmente interessante in questa tecnologia, che si basa sull’invio di un fascio laser verso i pennacchi vulcanici, è il fatto che si può rilevare la composizione dei fumi a chilometri di distanza. In più, grazie a un sistema di specchi, il fascio laser può essere orientato in varie direzioni fornendo così dettagli tridimensionali del pennacchio. Dopo un primo test realizzato a fine 2014 nell'area della solfatara di Pozzuoli, il radar-laser è ora stato sperimentato con successo sullo Stromboli, dove ha fornito per 24 ore consecutive immagini tridimensionali del pannacchio fino a 3 chilometri di distanza, misurando il contenuto di biossido di carbonio dei fumi. Una misura di questo tipo non era mai stata realizzata in precedenza.
Fonte Articolo: Focus.it

ULTIMI ARTICOLI

Flessione termica attesa nella giornata di lunedì
20 SET
Temperature anomale continuano ad interessare la Penisola, ma da lunedì cambierà tutto
19 SET
Nella nuova settimana si volterà pagina, la lunga fase settembrina verrà archiviata
19 SET
Vortice mediterraneo porterà intense precipitazioni
Pressione all quota media di 5500m domneivca 23
18 SET
Un ultimo fine settimana con temperature fino a 30 gradi
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog