In pubblicazione il 14 AGO 2018

Arriva la Burrasca di Ferragosto: estate finita?

La perturbazione in transito sull'Italia, la classica Burrasca di Ferragosto, rompe un lungo periodo di tempo stabile e caldo


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

E' arrivata la classica Burrasca di Ferragosto: la perturbazione che sta attraversando l'Italia infatti interrompe un lungo periodo di tempo soleggiato, stabile e anche decisamente caldo. I temporali hanno già interessato il Nord e oggi si propagheranno anche alle regioni centrali, accompagnati da correnti fresche che faranno scendere le temperature e metteranno fine al caldo fastidioso in tutto il Centronord. Sud Italia risparmiato? Per niente, perché a Ferragosto la perturbazione raggiungerà anche le regioni meridionali e renderà questa giornata di festa piuttosto instabile al Centrosud spazzando via il caldo anche dalle regioni meridionali. Insomma, in pochi giorni passeremo dal dominio di sole, caldo e afa a una situazione meteo caratterizzata dalla facile alternanza tra sprazzi di cielo sereno e improvvisi acquazzoni, con temperature sotto i 30 gradi nella maggior parte dei capoluoghi.

L'estate quindi è già finita? Assolutamente no, e possono stare tranquilli coloro che sono appena partiti per le vacanze: dopo questa fase instabile infatti la situazione meteo nella seconda parte della settimana tornerà a migliorare e nel weekend ci attendono giornate nel complesso soleggiate, con pochi temporali più che altro concentrati su Alpi e Appennino. Anche le temperature torneranno gradualmente a salire e nell'ultima parte della settimana non mancherà il caldo, che però sarà meno intenso e meno afoso rispetto a quello che abbiamo dovuto sopportare nell'ultimo periodo.

Temp%202m%2019%20AGO(1).jpg


Ecco allora che nella seconda parte della settimana l'estate tornerà a comandare la situazione e il tempo estivo ci accompagnerà anche la prossima settimana, quando sull'Italia si spingerà con decisione l'alta pressione dell'Anticiclone delle Azzorre. Una settimana, la prossima, in cui splenderà quindi il sole in gran parte d'Italia, con i temporali pomeridiani che si limiteranno a bagnare occasionalmente i rilievi della Penisola, mentre il caldo sarà nel complesso contenuto: il "mite" Anticiclone delle Azzorre, a differenza del suo cugino "africano", ci regalerà infatti temperature tipicamente estive ma senza picchi elevati e, soprattutto, senza alti tassi di umidità che, come è noto, rendono il caldo afoso

HGT%20850%20marted%C3%AC(1).jpg

Insomma, la fase instabile di questi giorni probabilmente rappresenterà per l'estate solo un temporaneo inciampo, e anzi tra il 16 e il 25 del mese la stagione estiva potrebbe regalarci le sue cartoline più belle, con giornate soleggiate e caldo sopportabile, mentre per vedere un'altra perturbazione capace di portare piogge diffuse e un po' di fresco dovremo poi attendere l'ultima parte di agosto. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
17 NOV
Allerta meteo arancione per temporali e vento forte sulla regione Calabria
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo