In pubblicazione il 18 LUG 2018

In arrivo temporali al Nord e caldo intenso al Sud

Da venerdì Italia divisa in due dal meteo, con instabili correnti atlantiche in transito al Nord e robusta alta pressione africana al Sud


Fonte Immagine: Unsplash

 

Un giovedì estivo ma ancora tutto sommato gradevole, con sole e caldo sopportabile da nord a sud in tutta Italia, poi da venerdì la situazione meteo tornerà a movimentarsi. Venerdì e sabato infatti le correnti atlantiche, instabili e relativamente fresche, torneranno a lambire le regioni settentrionali: al Nord quindi il sole dovrà spartire il cielo con le nuvole, e non mancheranno improvvisi acquazzoni e temporali che bagneranno qua e là, oltre alle zone alpine, anche le vicine pianure di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli. Il rischio, come già capitato più di una volta nelle ultime settimane, è che tra tanti temporali qualcuno possa rivelarsi particolarmente intenso, accompagnato anche da grandinate e forti raffiche di vento.

Mentre il Nord sarà alle prese con gli improvvisi acquazzoni al Centrosud invece il protagonista sarà l'Anticiclone Nord-africano, che tornerà ad allungarsi con decisione su questa parte del Paese. Venerdì e sabato quindi splenderà il sole su tutte le regioni centrali e meridionali, appena disturbato da qualche temporaneo annuvolamento sulle zone appenniniche nelle ore più calde del giorno. E come solitamente accade in presenza dell'alta pressione di matrice africana il sole sarà accompagnato da un sensibile aumento di temperature e tassi di umidità: il caldo quindi diventerà intenso, soprattutto al Sud, dove le massime oltrepasseranno praticamente ovunque i 30 gradi, con punte anche di 37-38 gradi, e con le temperature percepite che a causa dell'afa schizzeranno anche oltre i 40 gradi! Tra le regioni in cui si soffrirà maggiormente il caldo si faranno notare la Calabria, la Sicilia e la Sardegna.


Domenica probabile sconfinamento dell'instabilità sulle regioni centrali

Qualcosa potrebbe cambiare nuovamente nella giornata di domenica, quando l'alta pressione bollente dell'Anticiclone Nord-Africano si ritrerà parzialmente verso sud, limitando così il suo raggio d'azione alle sole regioni meridionali. In questo modo le instabili correnti atlantiche avranno gioco facile nel propagarsi anche alle regioni centrali, con improvvisi temporali che nelle ore centrali del giorno si formeranno su molte regioni del Centronord. Al Sud invece l'insistenza dell'alta pressione garantirà un'altra giornata soleggiata, caratterizzata però da un caldo soffocante, con temperature e afa in ulteriore aumento, e in alcune regioni (Siclia e Calabria in particolare) si potrebbero addirittura raggiungere di 40 gradi!



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

13 DIC
Ultime novità dai modelli. Prevista neve su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia
13 DIC
Aria fredda sul centro nord in contrasto con quella umida in arrivo con le perturbazioni Atlantiche
12 DIC
Diverse perturbazioni atlantiche in vista. Arriveranno anche nevicate sino in pianura
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè
7 DIC
Le temperature massime registrate oggi nella nostra Penisola
7 DIC
In Emilia Romagna divieto ai veicoli diesel in tutte le città