In pubblicazione il 3 GIU 2018

Caldo africano: fino a 35-37 °C il 7-8 giugno

Ma per fortuna poi arriva… indovinate chi


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Questo articolo ha anche una versione video QUI

Vampata africana su gran parte del Centrosud tra giovedì 7 e sabato 9 giugno con massima calura al Sud nella giornata di venerdì 8 giugno.

Un incendio appiccato ovviamente dall’anticiclone Nord africano il quale giovedì 7 giugno si rafforzerà e addirittura si propagherà verso Nordest fino alla Germania e alla Polonia.

Immagine:l’anticiclone africano venerdì 7 giugno alla quota di 5500m. Colore rosso intenso = temperature più elevate.

500%20venrdi%20out46-3.jpg

Alla quota di 1500 m le temperature raggiungeranno valori addirittura di 20-22 °C su quasi  tutto il Meridione e intorno 17-18 gradi sulle regioni centrali alla quota di 1500 m.

Immagine: temperature previste alla quota di 1500 m venerdì 8 giugno.

outw45-17.png

 


Con tali temperature le corrispondenti temperature al suolo sono previste intorno a 34-35 °C su Salento, Calabria, Campania, Sicilia e Lazio, con qualche locale punta di 36-37°C. Temperature massime intorno a 32-33°C su Toscana, Umbria.

Immagine:temperature previste alle ore 14.00 di venerdì 8 giugno.

Schermata%202018-06-03%20alle%2009_14_21.png

Ma per fortuna l’ondata di caldo anomalo sarà breve.

Infatti, tra domenica 10 e lunedì 11 giugno l’anticiclone Nord africano dovrebbe essere scacciato da un vortice di bassa pressione, colmo di aria più fresca atlantica.

Immagine:vortice di bassa pressione prossimo all’Italia lunedì 11 giugno

Schermata%202018-06-03%20alle%2011_17_10.png

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

26 MAG
Ancora una fase molto instabile con piogge e temporali. Possibile cambi di registro nei primi giorni di giugno
26 MAG
Allerta gialla in 13 regioni: come previsto è arrivata una circolazione depressionaria ora posizionata tra Sicilia e Sardegna
26 MAG
Ma Monsoni in ritardo per un'anomalia presente in maggio nelle acque del Golfo di Guinea 
23 MAG
Ancora molti temporali, anche di forte intensità
22 MAG
Sisma avvertito tra piacentino e parmense
22 MAG
Imponente frana a causa delle continue precipitazioni