In pubblicazione il 25 SET 2018

Ciclone simil-tropicale il 28-29 settembre prossimo alla Sicilia

Un evento non insolito nella stagione autunnale

Ciclone TLC dicembre 2005
Ciclone TLC dicembre 2005
Fonte Immagine: Wikipedia

 

Tra il pomeriggio-sera di venerdì 28 e la notte di sabato 29 settembre i mari a sudest della Sicilia potrebbero  essere sconvolti da un intenso ciclone intenso, simile  a quelli tropicali, con valore centrale di 990 hPa circa e forte dislivello barico nei primi 50-100km di distanza dal centro del ciclone. In questo sono concordi ben 3 noti modelli: ECMW, Arpege, ICON.

Immagine: Pressione al livello del mare prevista per il 28-29 settembre dai modelli ECMWF, ICON, Arpege

Schermata%202018-09-25%20alle%2013_55_32.png

Tali cicloni, con diametro non più di 100 km, compaiono talvolta in autunno sul  Mare libico e anche sullo Ionio e sono conosciuti con il nome di TLC (Tropical Like Cyclone) o Medicane MEDIterranean HurraCANE)

Immagine di copertina: ciclone tropicale prossimo alla Sicilia dicembre 2005

Si innescano, quando, come nella presente circostanza, vi è un forte contrasto  termico tra le fresche correnti atlantiche in arrivo e la superficie marina dei tali mari che raggiungono la massima temperatura proprio in settembre-ottobre. 


Ma cosa fa pensare che  potrebbe trattarsi di un TLC?

Tre sintomi inconfondibili:

  • La colonna d’aria nella parte  centrale del ciclone è calda mentre i normali cicloni delle medio-alte latitudini sono a cuore freddo.

Immagine: temperature a 5500m nella parte centrale del ciclone alla fine di venerdì 28

Schermata%202018-09-25%20alle%2011_51_34.png

  • Venti previsti fino oltre 100 km/ora associati al TLC.

Immagine: i venti al suolo previsti alla fine di venerdì 28 settembre.

Schermata%202018-09-25%20alle%2011_53_24.png

  • Venti deboli nella parte centrale ovvero nell’occhio del ciclone, come da ultima immagine sopra.


Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

15 FEB
Alta pressione protagonista, aria molto mite sulle Alpi
14 FEB
L’evoluzione in quattro distinte fasi fino al 23 febbraio. Periodo poco dinamico
12 FEB
L’alta pressione guadagna ulteriore spazio sul Mediterraneo
15 FEB
Tendenza meteo fino metà mese, tra poco online
12 FEB
Danni pesantissimi nel Nord del Paese
12 FEB
Mareggiate lungo le coste esposte. Una nuova perturbazione proveniente dall’Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani