In pubblicazione il 22 LUG 2015

Esseri alieni intelligenti potrebbero distruggere l'umanità

Questo il parere del famoso fisico Stephen Hawking. Ma seguiteremo comunque nella ricerca di altre forme di vita nell'universo


Fonte Immagine: NASA

 

 Questa settimana, il famoso fisico Stephen Hawking ha contribuito al lancio di un nuovo grande sforzo per la ricerca di segni di vita aliena intelligente nel cosmo, anche se lui pensa che sia probabile che tali creature potrebbero distruggere l'umanità. 

Almeno dal 2010, Hawking ha parlato pubblicamente delle sue paure che una civiltà aliena avanzata non avrebbe alcun problema nel cancellare la razza umana nello stesso modo  con cui del resto gli esseri  umani possono spazzare via una colonia di formiche. Alla evento mediatico  che annuncia il nuovo progetto , ha osservato che gli esseri umani hanno alle spalle una terribile storia di maltrattamenti, e perfino di massacri. Perché allora, si chiede,  perché mai una civiltà aliena dovrebbe comportarsi in maniera diversa con la civiltà umana? 

Eppure, sembra che il desiderio di Hawking di sapere se c'è vita intelligente altrove nell'universo trionfi sulle  sue paure.  Il 20 luglio  ha firmato annuncio pubblico per una nuova iniziativa denominata "Breakthrough" ("Ascolta"), che hanno detto gli organizzatori sarà la ricerca più potente mai avviata per segni di vita intelligente altrove nell'universo [13 Ways to Hunt Intelligent Alien Life]


Figura: Illustrazione di un artista del sistema solare alieno Kepler-47, un sistema di doppia stella che è sede di due pianeti. I pianeti hanno due soli, come il pianeta immaginario Tatooine nel "Guerre Stellari" universo. Credit: NASA / JPL-Caltech / T

Articolo a cura  Calla Cofield , Spazio . COM

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

21 FEB
La giornata di venerdì si mostrerà assolutamente primaverile con picchi fino a 20 gradi. Più freddo ovunque nel fine settimana
20 FEB
Ancora molti giorni in ostaggio di un possente dell’anticiclone
18 FEB
Fitti banchi di nebbia e più nubi lungo i settori Tirrenici. Aumenta l'umidità nei bassi strati
20 FEB
L'aeroporto era già stato chiuso in parte questa mattina
19 FEB
La situazione peggiorerà nei prosismi 2 giorni
17 FEB
Diverse le alluvioni lampo negli ultimi mesi nel Paese