In pubblicazione il 14 NOV 2018

Freddo in arrivo: il più freddo da marzo 2018 ad oggi

Calo di temperatura  anche di 10 gradi entro il 20 novembre


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

La notizia meteo del giorno ormai la avete appressa tutti: è in arrivo una ondala di freddo invernale seppure di breve durata.

Ma la notizia merita un approfondimento

Infatti non solo arriverà freddo invernale al Nord e regioni del Medio Adriatico ma l’ondata di freddo sarà accompagnata da altri aspetti di rilevante rilievo: crollo delle temperature anche di 10 gradi al Nord e regioni del Medio Adriatico.

Immagine: la temperatura prevista a  Bologna nei prossimi 10 giorni 

Intorno al 19-20 l’aria fredda dai Balcani farà scendere la temperature minime notturne sotto zero gradi.


Immagine: la temperatura prevista in Val Padana alle ore 07.00 del 19 novembre.

Ma ecco l’aspetto più rilevante: era dai primi di marzo del 2018 che le temperature minime non scendevano sotto zero gradi sul Nord Italia.

Immagine:le temperature osservate a Milano da marzo 2018 ad oggi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove