In pubblicazione il 5 DIC 2018

Freddo polare tra l’11 e il 14 dicembre. Adesso evento molto credibile

Sciogliamo la prognosi perché I modelli hanno finalmente le idee chiare


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Nella passata settimana entrambi i modelli più esperti nelle previsioni a media scadenza (fino 10-15 gg), l’europeo ECMWF e l’americano GFS, vedevano l’arrivo di un’ondata di freddo invernale sull’Italia dopo il 10 dicembre. 

Previsioni dei modelli concordi ma ora anche affidabili

Ma la previsione “operativa “ o HRES, quella più precisa”, dei 2 modelli differiva molto dalle media di “ENSemble” delle altre 40-50 previsioni (seppure meno precise), per cui la previsione  in questione era ancora poco affidabile (non più del 15%), ovvero regnava molta incertezza sulla possibilità dell’evento, tanto che sull’argomento avevamo scritto un apposito articolo. 

Insomma i modelli non si decidevano a… sciogliere la prognosi.

Ebbene da lunedì 3 dicembre invece entrambi i modelli operativi hanno cominciato a dare come credibile l’arrivo di aria molto fredda con una affidabilità superiore al 70%.

E anche nella proiezione odierna, quella di mercoledì’ 5 dicembre, l’evento viene ancora confermato sia d ECMWF che da GFS.


Immagine: andamento della temperatura a 1500m nei prossimi 15 giorni da parte del modello GFS.

La figura sopra mostra infatti che la previene più precisa (in blu) è  ora in ottimo accordo con quella della madia delle 40 previsioni (in rosso) perché le due linnee sono quasi sovrapposte tra l’1 dicembre (inizio dell’ondata di freddo) e il 13 dicembre (fine dell’ondata di freddo).

Per di più anche le 40 previsioni sono tra loro molto d’accordo circa l’arrivo dell’ondata di freddo tra l’11  e il 14 dicembre perché lo sparpagliamento delle 40 previsioni intorno al loro valore medio è ora modesto (linea verticale grigia alquanto corta).

Neve anche in pianura?

Circa le caratteristiche di questa ondata di freddo scriveremo un altro articolo nelle giornata di oggi 5 dicembre. Tra l’altro esamineremo la probabilità di neve anche in pianura.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 DIC
Temporali in arrivo domani al Centro-Sud, in particolare sul basso Tirreno e sostenuta ventilazione in rinforzo
16 DIC
Le perturbazioni atlantiche si alterneranno all’anticiclone. Giornate a tratti soleggiate ma anche fenomeni abbondanti
16 DIC
Prime nevicate in pianura su Piemonte e Lombardia, trasferimento dei fenomeni sulle nord orientali e regioni centrali
14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè