In pubblicazione il 16 MAG 2016

Il clima del mese di giugno 2016

Il trend del mese negli ultimi 20 anni. Pubblicato il 16 maggio 2016


Fonte Immagine: Ivana Saleri su pininterest.com

 

Il 13 maggio u.s. abbiamo formulato una prima previsione sul clima di giugno 2016, secondo le prioiezioni del modello europeo ECMWF ( vedi qui ).

Oggi invece interpelliamo la…cabala, ossia la probabile evoluzione del mese sulla base del comportamento tenuto negli anni recenti secondo la statistica.

L'analisi statistica-climatica è molto utile perché serve a mettere eventuali tendenze palesate dal mese in questione negli ultimi decenni (nel caso specifico nel periodo 1998-2015 rispetto al periodo 1980-1997)

Del resto la previsione climatica ha una probabilità di successo dell'ordine del 60-65%.

Direte che l'attendibilità di una simile previsione è bassa ma è pur sempre significativamente maggiore del 50% ( testa o croce) e comunque non trascurabile.

Esaminiamo innanzitutto la circolazione media osservata nell'ultimo ventennio attraverso la mappa che riporta la pressione al livello del mare sull'Europa (fig.1).

E' evidente che il grande protagonista per gran parte del mese dovrebbe essere l'anticiclone delle Azzorre.

Ma se andiamo ad analizzare le eventuali anomalie palesate dalla pressione al livello del mare nel periodo 1998-2015 rispetto al periodo 1980-1997, scopriamo una sorpresa: La pressione è aumentata lungo la direttrice Nord Africa-Europa orientale (fig.2), un chiaro segnale dell'"orma" lasciata da qualche incursione  dell'"anticiclone africano".

Insomma secondo la statistica - e specie nella seconda parte del mese- va messa in conto una prima ondata di caldo a seguito di una visitina di 5-6 giorni da parte dell'"Africano".

Questo spiega anche due altre  tendenze osservate nel mese negli ultimi 20 anni:

1. Temperature

Le temperature sono aumentate su tutta la penisola mediamente di+1/1.5 °C ( Fig.3 ; è molto!) a seguito appunto di qualche incursione dell'anticiclone Nord africano;

2. Piogge

Anche le piogge sono aumentate mediamente di 0.5/1.0 mm/giorno (+15/30 mm al mese - fig.4). Questo perché il suolo, essendo più caldo che nel passato (specie dopo il passaggio dell"africano"),  favorisce un maggior numero di temporali pomeridiani. L'aumento dei temporali è prevalente sulle regioni appenniniche, un chiaro segno che l'aria fresca ed instabile che innesca i temporali proviene soprattutto da qualche perturbazione che raggiunge i Balcani, dopo che questa ha aggirato, a nord delle Alpi, la barriera apposta dall'anticiclone delle Azzorre.

N.B.

Il precedente post  sul mese di giugno era il pensiero del modello europeo  ECMWF specificatamente per giugno  2016 (per il 2017 o 2018, la previsione sarà credibilemnte  diversa).  Qui invece abbiamo  oggi riportato il trend statistico palesato negli ultimi 20 anni e quindi anche il prossimo anno fornirei per giugno la "medesima" tendenza climatica. Siccome però si parla di tendenza climatica non è detto che debba avvenire tutti gli anni.

Aggiungo: Non ho detto nè scritto che sarà caldissimo. Del resto in quasi tutti gli anni recenti in giugno vi è stata una ondata di caldo portata dll'anticiclome africano. Se, come credo, farà molto caldo solo per 5-6 giorni ma non per i restanti 20-25 giorni , non potremo dire alla fine che il mese di giugno sia stato caldissimo.

 
Mi piace · Rispondi · Commento di Mario Giuliacci · Adesso
 

 

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature previste alle ore 14.00 di martedì  25 settembre
22 SET
Andamento termico da montagne russe con 3 forti sbalzi termici in soli 10 giorn
Temperature previste alle ore 14.00 il  25 settembre
22 SET
 Un evento meteo gradito ai più. Ecco quale
Dalla prossima settimana l'Europa piomba in autunno
21 SET
L’estate settembrina, l’ultima fase prima di un profondo cambiamento del tempo
Temperature a 1500m previste pe r il 25 settembre
21 SET
Arriva la prima staffilata atlantica. Poi una seconda? 
22 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
22 SET
Video di una telecamera di sicurezza. Penetrando in atmosfera ha provocato un forte boato
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi