In pubblicazione il 4 LUG 2015

L'ondata di caldo: caldo torrido almeno fino a metà luglio?

Ondata di caldo tra certezze e incertezze. I due più accreditati modelli prognostici mondiali in parziale disaccordo circa la durata e l'intensità dell'ondata di caldo...


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Questa ondata di caldo fa paura e tutti - addetti ai lavori e non  - si interrogano quanto sarà intensa  e quanto durerà. La risposta più credibile può essere ottenuta consultando i due più accreditai modelli mondiali, l'americano GFS e l'europeo ECMWF, sulla base delle proiezioni da questi elaborate con la raffinata tetica delle medie d'ensemble (media di 40 previsioni per GFS, media di 90 previsioni per ECMWF). Tale tecnica consente di elaborare previsioni abbastanza attenibili fino a 10-15 giorni.

Onde valutare l'evoluzione dell'ondata di caldo sull'Italia abbiamo limitato le proiezioni di GFS e ECMWF solo per Milano, come città rappresentativa del Nord Italia, e per Roma, come città rappresentativa dell'Italia centrale.

In particolare nelle due figure è riportato il confronto tra i due modelli circa l'andamento della temperature a 850 hPa (1500 m) fino al 13 luglio a Milano e a Roma.

Qui ricordato che a temperare a 850 hPa maggiori 15 gradi corrispondono in genere  al libello le mare temperature  massime superiora 30 gradi e che temperature a 850 hPa intorno 20 gradi corrispondono temperature massime al livello le mare superiori a 35 gradi.

Ecco allora una sintesi del confronto tra di due modelli

1. Milano-Nord Italia (fig.1):  

 Entrambi i modelli prevedono  caldo rovente fino a mercoledì 8 luglio, quando le temperature al livello del mare nelle zone più interne (Piemonte, Lombardia, Emilia, Veneto tranne le coste, valle dell'Adige) dovrebbero superare i 35 gradi con punte di 37-38 gradi. Poi GFS prevede almeno fino al 13 luglio caldo moderato (massime inferiori a 35 gradi).  Anche ECMWF vede una fugace attenzione del caldo intorno al giorno 10 luglio ma poi, secondo  tale modello,  il caldo dovrebbe subito ritornare su livelli intensi (massime oltre 35 gradi);


Fig. 1 - Temperature previste a 850 hPa a Milano dai modelli   GFS e ECMWF.

2. Roma-Italia centrale-Sardegna (fig.2):

 il modello GFS prevede caldo intenso  fina  al 9 luglio, poi la calura dovrebbe attenuarsi fino a portarsi alla quota di 850 hPa su valori appena al di sopra delle media prevista  per questo periodo del'anno (15 gradi), come dire che le temperature massime al livello del mare raggiungeranno 30-32 gradi nelle zone più interne.  Il modello ECMWF prevede invece caldo intenso almeno fino al 13 luglio con apice tra l'8 e il 10 luglio, quando la temperatura  a 850 hPa dovrebbe addirittura  sfiorare i  21-22 gradi (come dire 37-38 gradi nelle zone più interne della Toscana del Lazio e sull'Umbria).

Fig. 2 - Temperature previste a 850 hPa a Roma dai modelli GFS e ECMWF.

E per il Meridione?

Anche qui disaccordo tra i due modelli: GFS prevede normale caldo estivo fino a metà mese; ECMWF prevede invece l'arrivo della rovente bolla africana anche al Sud  a intorno al 7-8 luglio.

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

20 GEN
Quali probabilità?
20 GEN
L’aggiornamento 12Z dei modelli conferma la neve in pianura su parte del Nord
20 GEN
Confermata previsione di freddo e di neve da noi sostenuta da 10 giorni
20 GEN
Nuclei depressionari troppo a Sud, i modelli confermano la neve solo sotto la linea del Po