In pubblicazione il 25 SET 2018

Meteo: domani mattina ricordatevi la felpa o la giacca

Minime vicine ai 10 gradi al Centro Nord. Torna l’alta pressione giovedì e venerdì


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Una buona serata amici di MeteoGiuliacci. Come più volte anticipato è arrivato il tanto atteso calo delle temperature, localmente anche molto netto rispetto ai valori della scorsa settimana.

Oltre 10 gradi in poche ore, un vero e proprio shock termico sulla Penisola, in particolare su alcune località del litorale Adriatico centro settentrionale; l’aria fredda in arrivo dai Balcani sta ancora interessando molte delle nostre regioni, con un'alta pressione momentaneamente ancorata oltralpe e sulla Francia.

La giornata di domani, mercoledì 26 settembre, sarà comunque contraddistinta da bel tempo a parte qualche annuvolamento sul Piemonte e sulla Sicilia, ma senza fenomeni degni di nota e cieli sereni o poco nuvolosi; clima frizzante al primo mattino specialmente al Nord ove potremo avvicinarci ai 10 gradi in Pianura Padana così come sulle vallate più interne del Centro Italia.


Non dimenticate quindi la felpa o la giacca perché oltre alle temperature fresche avremo anche una sostenuta ventilazione di Grecale con mari molto mossi o perfino agitati sul basso Adriatico e sullo Ionio; dal punto di vista termico per quanto le ore pomeridiane, i valori resteranno ancora contenuti sul lato orientale del Territorio italiano, invece valori ancora decisamente miti sulle Isole Maggiori e sulle coste Tirreniche.

Come anticipato anche in questo articolo, tra giovedì e venerdì l’alta pressione tornerà con i suoi massimi gradualmente su tutto il centro-nord, portando un rialzo termico specie sull'alto Tirreno e sul Nord Italia, ma niente paura, perché come ci conferma il nostro colonnello Mario Giuliacci in questo approfondimento video, i valori non oltrepasseranno i 25 gradi, con locali punte di 26-27 solo sulle aree interne di Toscana ed Emilia Romagna.

Da valutare venerdì il possibile coinvolgimento delle estreme meridionali da una bassa pressione in arrivo dalla Grecia, che attiverà qualche rovescio che potrebbe affacciarsi sulle regioni Ioniche, seguiranno maggiori aggiornamenti.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

22 LUG
L’alta pressione dominerà tutto il prossimo periodo previsionale. Caldo almeno fino ai primi di agosto
22 LUG
A differenza dell’anticiclone delle Azzorre
22 LUG
Durata, intensità, apice, regioni più roventi. Improbabili i 40 gradi
22 LUG
Molto caldo, con il fastidio dell’afa, in gran parte del Paese e in particolare nelle aree in cui si farà maggiormente sentire l’azione dell’alta pressione
20 LUG
Temperature particolarmente alte ed elevati tassi di umidità hanno spinto le autorità cittadine ad annullare alcuni importanti appuntamenti
20 LUG
Poche o nulle notizie dai telegiornali, solo spazio alle vacanze o alle file in autostrada
20 LUG
Ci sarebbero almeno 7 dispersi, fiumi nelle strade di Ankara