In pubblicazione il 29 OTT 2018

Meteo: domani migliora, giornata più tranquilla, ma solo transitoria

Una parentesi di poche ore prima di una nuova perturbazione in arrivo mercoledì

 

 

Benvenuti amici di MeteoGiuliacci. Dopo queste ultime particolarmente difficili per il territorio nazionale siano a voi con l’aggiornamento per la giornata di domani.

Prima di tutto vi anticipiamo che ci saranno buone notizie, perché la perturbazione giunta venerdì scorso è ormai in via dissolvimento, per cui i residui fenomeni che continueranno ad insistere non saranno di forte intensità.

Il video in copertina ci mostra difatti l’evoluzione dell’intensa perturbazione che oggi ha generato situazioni delicate e critiche in molte zone del Paese, ma che ancora al momento sta portando precipitazioni diffuse ed una sostenuta ventilazione, che in alcune zone ha fatto registrare raffiche oltre i 100 km orari.

Con il passare delle ore, in particolare nella giornata di domani martedì 30 ottobre, questi venti tenderanno a calmarsi, questo anche per un aumento della pressione a livello europeo.


Il maltempo è legato ad una serie di centri di bassa pressione che sono presenti sull'Europa occidentale, depressione che rimangono bloccate dall’alta pressione presente sull'Europa orientale che, non riuscendo quindi a transitare normalmente verso Balcani e Grecia, permangono in loco per tanto tempo. Un contesto che ha mantenuto la situazione immutata per ore, sospingendo un intenso maltempo con nuvole e pioggia verso il nostro Paese.

La giornata di domani però come anticipato vedrà un'attenuazione delle precipitazioni e del vento ma nuvole e qualche pioggia che continuerà ad insistere sulla Toscana, sull'Umbria, nel Lazio, Campania, Sardegna, Puglia e sul Levante Ligure, anche a sfondo temporalesco su quest’ultima.

Ulteriori deboli nevicate sulle Alpi centro-occidentali a quote oltre i 1200 1400 metri; attenzione all’acqua alta a Venezia, che potrà raggiungere addirittura i 135 cm, un valore che va a sfiorare il record assoluto di questo fenomeno. Valori termici in sensibile calo di 6 o 7 gradi ovunque, fino a portarci al di sotto della norma con massime non oltre i 17 - 20 gradi sulle regioni meridionali.

Una breve parentesi un po’ più tranquilla, anche se non propriamente stabile e bella, ma che introdurrà nella giornata di mercoledì un nuovo sistema nuvoloso che porterà un peggioramento ad iniziare dalle regioni nord occidentali.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

24 GIU
Temperature massime 37-38 gradi al Centronord, specie su Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, basso Veneto, Toscana, Umbria, Lazio e Puglia
24 GIU
45 gradi a Madrid, 42 a Bordeaux, 40 a Parigi, 36 ad Amsterdam e perfino 35 gradi a Londra
24 GIU
L'ansia "anticipatoria" simile all'ansia da "precipizio". Come ridurre la “paura del caldo” estivo
24 GIU
I segnali di allarme, come intervenire, la prevenzione
24 GIU
Città allagata a causa di un super temporale
Satellite ore 20.00
22 GIU
In spostamento dalla Romagna verso le Marche
22 GIU
Massime oltre 29 gradi al Sud, Isole e Lazio. Caldo tra 34 e 38 gradi al Sud