In pubblicazione il 23 AGO 2015

Meteo per la prossima settimana, dal 24 al 31 agosto

Dapprima tuoni, fulmini e….saette, poi blitz dell'anticiclone africano ma non sarà di nuovo caldo record


Fonte Immagine: Claude Oesterreicher su epod.usra.edu

 

La settimana che sta per entrare partirà ancora sotto l'influsso della perturbazione atlantica giunta oggi, domenica, sulle regioni di Nordovest.

La fase di maggiore intensità della perturbazione sarà domani, lunedì 24 ma poi, tra martedì 25 e mercoledì 26, i suoi effetti  temporaleschi sulla penisola andranno via scemando sia in intensità che in frequenza.

Successivamente,  tra il 27 e il  31 agosto,  la regia del tempo passerà  bruscamente di mano perché le fresche e temporalesche  correnti atlantiche dovranno cedere il passo ad blitz sulla penisola  da parte dell'anticiclone nord africano, il quale porterà ovunque il bel tempo  anche un rialzo alle temperature ma senza sconfinare nel caldo intenso.

Ma andiamo con ordine.

I temporali

domani lunedì 24 (fig.1):

Rovesci e temporali su tutto il Nord e Toscana. Al mattino forti temporali sul Levante ligure, migliora sul Piemonte. Al pomeriggio e nella sera rovesci e temporali di forte intensità su Alpòi e laghi lombardi  e sulle Venezie.

Martedì 25 (fig.2):

Ancora rovesci  e temporali per lo più pomeridiani  su Alto Adige, Trentino, Venezie, Romagna;, Levante ligure; qualche temporale pomeridiano anche  sulle regioni centrali e interno delle Isole.


Mercoledì 26 (fig.3)

Sporadici brevi temporali pomeridiani al Nord e regioni adriatiche.

Da giovedì 27 agosto a lunedì 31 agosto:

Tempo bello e soleggiato ovunque per una brusca invasione della penisola da parte dell'anticiclone Nord Africano (fig.4).

Le Temperature

Le temperature tra il 24 e il 27 te4nderanno a crescere fino a portarsi su valori normali al Centronord entro il 27 (fig.5).

Con l'arrivo dell'anticlone Nord africano le temperature si porteranno al di sopra della media su tutte le regioni centrosettentrionali (fig.6). M ala nuova ondata di caldo promette di essere moderata, con temperature massime per lo q+più quasi ovunque inferiori a 35 gradi. I 35 gradi poranno essere sfiorati solo su Umbria e zone interne della Sardegna, della Toscana e del Lazio.

Insomma, nonostante le solite Cassandre, non vi sarà il bis dell'ondata di caldo di luglio per 3 motivi:

  • anticiclone Nord africano più debole che in luglio;
  • durata appena dal 27 al 31 agosto;
  • durata del soleggiamento a fine agosto almeno 1 ora in meno rispetto a luglio


 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Diverse saccature fredde raggiungeranno il Mediterraneo. Ci aspetta un periodo molto dinamico
16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo
17 GEN
Continua un'estate molto rovente in Australia
15 GEN
Forte scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. Gente in strada su tutta la costa Romagnola