In pubblicazione il 1 LUG 2018

Meteo luglio 2018: ottime notizie

Un luglio gradevole. Accontenterà tutti, caldolfili e freddofili


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il clima di luglio 2018 dipenderà ovviamente dal tipo di circolazione atmosferica:prevarrà l’anticiclone africano oppure quello delle Azzorre? Scopriamo allora le carte… del tempo. Qui abbiamo impiegato il modello americano stagionale CFS (Climate Forecast System), le cui conclusioni comunque sono molto simili a quelle del modello europeo ECMWF.

Circolazione

Alla quota di 5500 m prevarranno venti atlantici da Nordovest, diretti verso i Balcani ma che lambiranno anche il Centronord d’Italia. Questo lascia pensare che qualche perturbazione atlantica con traiettoria un po’ più bassa, possa, di quando in. quando, raggiungere i nostri mari di Nordovest, influenzando anche il Centronord d’Italia. Il Meridione invece sarebbe, come da norma, sotto l’influenza marginale dell’anticiclone Nord africano.

Schermata%202018-07-01%20alle%2010_37_55.png

 

Al livello del mare la situazione della pressione è ancor più chiara: prevalenza dell’anticiclone delle Azzorre sul Centronord d’Italia. Un tale anticiclone, come da esperienza, non sempre riesce a tener lontane dall’Italia le perturbazioni atlantiche.

 

Azzorre%20.png

 

Piogge

Piogge temporalesche sopra media sul Centronord d’Italia, ma in prevalenza su regioni di Nordovest e zone interne del Centro. Invece piovosità nella norma al Sud, come dire che qui non pioverà quasi mai. 

 

euPrecMonInd1.gif

 

Temperature

L’arrivo di fresche perturbazioni atlantiche in numero maggiore della norma è confermato anche dalle anomalie termiche. Infatti, sulle regioni di Nordovest e nelle zone interne del Centro, per effetto del surplus di temporali, le temperature sono previste sotto la media. Temperature nella norma invece sul resto d’Italia, come dire temperature massime per lo più tra 28 e 32 gradi. Questo lascia pensare che siano improbabili lunghe e/o prolungate incursioni dell’anticiclone Nord africano. 

 

euT2mMonInd1.gif

 

E’ insomma confermato quanto avevamo già scritto il 19 giugno us QUI

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 LUG
E’ la volta di Liguria, Piemonte e Lombardia. Quando cesseranno
16 LUG
Dove saranno entrambi più probabili e più intensi
15 LUG
Supereranno le Alpi nella sera. Forti lunedì. Ecco dove
18 LUG
E' successo martedì 17 luglio, ecco il video
Raffreddamento anomalo dell'Atlantico nei pressi della Groenlandia
16 LUG
Probabili ripercussioni sull’andamento del prossimo inverno sull’Europa
16 LUG
Incredibile struttura temporalesca al tramonto