In pubblicazione il 15 NOV 2018

Meteo: netto calo termico da domani, venerdì 16 novembre

L’aria fredda inizierà a fluire dalle prime ore, attenzione al maltempo localmente intenso


Fonte Immagine: WXCHARTS

 

Buonasera amici di MeteoGiuliacci. Siamo a voi con l'appuntamento del fine settimana.

Viene confermato l'arrivo dell'aria fredda dalla Russia che si muoverà in moto retrogrado da Est verso Ovest con il benvolere della vasta area di alta pressione sbilanciata sull’Europa settentrionale. Nelle prossime ore avremo perciò correnti dai quadranti nord orientali, a partire dalle prime luci dell’alba di domani, venerdì 16 novembre, con un calo delle temperature anche deciso su alcune regioni.

Il rimescolamento dell’aria incentiverà la formazione di qualche rovescio o temporale in particolare sulle regioni meridionali, per l’approfondimento di un fulcro depressionario. Fenomeni che raggiungeranno localmente anche il medio Adriatico e l'estremo nordovest; il maltempo più incisivo tenderà comunque a concentrarsi maggiormente tra Sicilia e Calabria, regioni direttamente interessate dai rovesci e temporali localmente anche di una certa intensità sulla parte ionica. Qualche rovescio in arrivo anche sulla Sardegna soprattutto sul lato orientale ed in forma più occasionale sul resto del mezzogiorno.


L’elemento più eclatante verrà rappresentato dell'arrivo dell'aria fredda che farà abbassare anche la quota neve, con possibili spruzzate sull'Appennino, in particolare sul versante Adriatico, con fiocchi dai 800 - 1000 metri tra bassa Emilia Romagna e tra 1000 - 1500 metri tra Marche, Abruzzo e Molise.

Nevischio in forma meno organizzata raggiungerà anche la Sila a quote medie, le Prealpi e la Pedemontana piemontese a tratti fin al piano sulla provincia di Cuneo. Le temperature subiranno una cospicua flessione già nel corso della giornata di venerdì, in particolare nelle massime con valori compresi tra 12 - 13 gradi al nord, anche sotto i 10 gradi sulle estreme occidentali, e sui 13 - 14 sulle Adriatiche.

Ritorneremo entro le medie del periodo, anche se la flessione risulterà sensibile considerando i valori elevati dei giorni scorsi.



Fonte Articolo: Andrea Tura

ULTIMI ARTICOLI

15 FEB
Alta pressione protagonista, aria molto mite sulle Alpi
14 FEB
L’evoluzione in quattro distinte fasi fino al 23 febbraio. Periodo poco dinamico
12 FEB
L’alta pressione guadagna ulteriore spazio sul Mediterraneo
15 FEB
Tendenza meteo fino metà mese, tra poco online
12 FEB
Danni pesantissimi nel Nord del Paese
12 FEB
Mareggiate lungo le coste esposte. Una nuova perturbazione proveniente dall’Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani