In pubblicazione il 7 OTT 2017

Nei prossimi giorni pochissime piogge, ma un po' di freddo mattutino

Il graduale rialzo della pressione terrà lontane le perturbazioni, la maggior serenità del cielo favorirà il raffreddamento notturno


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

Dopo il passaggio della perturbazione che tra ieri e oggi ha portato piogge sparse soprattutto nel versante orientale della Penisola, nei prossimi gironi ci sarà spazio per la lenta e graduale avanzata dell'alta pressione, che tornerà a proteggere la nostra Penisola. Tutto ciò significa che nei prossimi giorni le nuvole, che comuqnue non mancheranno, porteranno davvero pochissime piogge: insomma, da domani (domenica) e almeno fino a metà settimana vivremo giornate con sostanziale assenza di piogge. Le giornate asciutte però non faranno altro che aggravare il lungo periodo di siccità che ancora attanaglia alcune regioni, e in particolare il Piemonte. 


Anche il vento, dopo i picchi delle ultime ore, sarà decisamente meno intenso e quindi protagonista meteo dei prossimi giorni sarà soprattutto il freddo delle ore notturne e del primo mattino, con temperature minime al di sotto dei 10 gradi in gran parte del Centronord, e addirittura vicine agli zero gradi in alcune zone interne del Centro. Tra i capoluoghi in cui di notte farà più freddo nei prossimi giorni spiccheranno soprattutto Aosta, Trento, Bolzano, Torino, Udine, Perugia, Campobasso e L'Aquila. Decisamente più gradevoli invece le temperature nelle ore centrali del girono, con le massime che già domani risaliranno di qualche grado in molte zone d'Italia, tornando così su valori nel complesso normali per la prima metà di ottobre.




Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 GEN
Secondo le proiezioni del 14/15 gennaio neve certa, ma per quelle odierne neve quasi no
16 GEN
Italia a metà strada tra due lobi opposti. Ecco le sorti a breve.
15 GEN
Italia nel mezzo di...due lobi opposti! Vediamo quando e che effetti avrà su di noi.
15 GEN
Le proiezioni a lungo termine suggeriscono la data per il possibile ritorno della neve sulle regioni settentrionali
19 DIC
Quante volte nel passato
18 DIC
Da dove deriva questo noto detto
18 DIC
Forte scossa di terremoto avvertita nella tarda mattina di oggi in Lombardia, con epicentro nella Bergamasca
13 DIC
Autentica devastazione. Una giornata terribile.