In pubblicazione il 18 NOV 2018

Neve tra il 19 e il 20 novembre su molte città del Nord. Ecco quali

Neve anche a Milano e Firenze?


Fonte Immagine: Shutterstock

 

Le proiezioni dei modelli di domenica 18 novembre confermano le nevicate anche in pianura tra il 19 e 20 novembre.

Quali sono le città dove  è molto probabile che nevichi 

Abbiamo analizzato ad una ad una quelle città del Nord Italia ove la neve appare più probabile. Ed ecco il responso. Le città ove è probabile che nevichi nella prima parte del 20 novembre sono: Torino, Asti, Cuneo, Piacenza, Parma, Malapena.

Neve anche a Firenze e Milano?

No! Ma come, a Milano, no! dopo quanto il tanto chiasso degli ultimi 2 giorni (al quale non ci siamo accodati! perché ritenuta una fath news).  La notizia della probabile neve anche a Milano era stata diffusa 2 giorni fa dal solito sito e al quale i mass media (interessati!) e i singoli utenti, compreso molti di Voi, hanno abboccato.

Tre regole elementari perché nevichi in pianura  

  • Presenza di precipitazioni.

Ma questa nella circostanza è prevista su gran parte del Nord Italia tra le seconda parte di lunedì e la prima parte di martedì 20.

Immagine: precipitazioni previste tra le ore 13 di lunedì 19 e le ore 13 di martedì’ 20


Le precipitazioni saranno deboli su Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale;

  • Quota dello zero gradi sotto 700m circa se, come nel nostro caso, le precipitazioni sono previste deboli. 

Questa condizione, seppure per un limitato numero di ore sé prevista presente  per tutte le regioni di Nordovest, per l’Emilia. Anche per la Toscana (ecco perché la domanda “neve anche a Firenze?”) ma su questa regione solo nella prima parte di lunedì 19 ovvero quando ancora le precipitazioni non sono iniziate. 

Con queste due prime condizioni ci sarebbe neve anche a Milano, perché nella notte di lunedì il livello dello zero gradi  è previsto che scenda 650m circa.

  • Temperature al suolo inferiori a 3 gradi.

Il fiocco di neve nella sua caduta, dopo avere superato il livello di zero gradi, entra ovviamente una ambiente a temperatura positiva e quindi il fiocco nel tragitto tra il livello dello zero gradi e il suolo inizia a sciogliersi. Ma quale è il percorso necessario in caduta perché  fonda?  Al riguardo in una nostra ricerca di qualche hanno fa ho dimostrato quanto segue: con + 3 gradi al suolo, come a Milano nella presente circostanza. fonde dopo 450 m ca e quindi fonde  quando mancano ancora 200 metri per arrivare al suolo dal suolo. 

Con una temperatura di +2 gradi al suolo il fiocco fonderebbe dopo un percorso di 700m, dopo avere superato in discesa il livello dello zero gradi. Insomma i fiocco giunge al suolo ancora come neve. 

Tutte 3 le condizioni sono previste presenti il 20 novembre solo Torino, Asti, Cuneo, Piacenza, Parma, Malpensa.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

16 DIC
Temporali in arrivo domani al Centro-Sud, in particolare sul basso Tirreno e sostenuta ventilazione in rinforzo
16 DIC
Le perturbazioni atlantiche si alterneranno all’anticiclone. Giornate a tratti soleggiate ma anche fenomeni abbondanti
16 DIC
Prime nevicate in pianura su Piemonte e Lombardia, trasferimento dei fenomeni sulle nord orientali e regioni centrali
14 DIC
Coinvolte anche le regioni occidentali. Fenomeno probabile su Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto
12 DIC
Valori molto bassi anche sull'Appennino centrale
9 DIC
Netta differenza termica, ecco perchè