In pubblicazione il 21 GIU 2015

Ondata di caldo. Contrordine: sarà africano

Il caldo arriverà dal Marocco. Aggiornamento del 21 giugno


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Ieri avevamo postato un articolo ove mettevamo in evidenza  il probabile arrivo di un'ondata di caldo sull'Italia a fine mese.

Oggi, domenica 21, confermiamo  ancora l'arrivo dell'ondata di caldo ma le proiezioni odierne dei modelli indicano che a  guidare le danze del caldo non sarà il mite anticiclone delle Azzorre ma il ben più rovente anticiclone africano. Infatti, come mostra la prima figura, già intorno al 27-28 del mese una lingua di aria molto calda si allungherà dal Marocco verso la Spagna, fino a lì sospinte appunto dall'alta pressione dell'anticiclone Nord africano che, nella circostanza, sarà centrato proprio sul Marocco (fig.2).

Tra il 29 e il 30 giugno la lingua d'aria calda giunta sulla Spagna, sotto la spinta dell'"Africano", raggiungerà  anche il Centronord dell'Italia. Qui l'apice del caldo dovrebbe essere raggiunto intorno al 4 luglio quando  le temperature a 850 hPa (circa 1500m) si porteranno a +3 °C circa al di sopra della media climatica del periodo sul Nord Italia e +2°C al Centro  e Sardegna(figura 3).  Poi la bolla  d'aria calda insisterà ancora al Centronord (fig.4), seppure un po' attenuata, probabilmente  fino a tutta la prima decade di luglio.

Quali temperature potranno essere raggiunte al livello dl mare intorno al 4 luglio?


Ebbene le statistiche climatiche relative alle temperature massime diurne  indicano per il Centronord della penisola  un valore medio climatico di  circa 29 °C nella prima decade di luglio .

 Se l'anomalia positiva prevista a 850 hPa si ripercuotesse tale e quale anche al livello le mare,  allora  le temperature massime dovrebbero raggiungere valori medi intorno 32 °C al Nord e 31 °C al Centro. Ma  facciamo subito notare che i valori reali osservati hanno uno scarto dalla media di circa 2 gradi (la deviazione standard!). Pertanto possiamo prevedere che, al culmine dell'ondata di caldo, verranno raggiunte temperature massime intorno 30-34 gradi sul Nord Italia, (con qualche punta anche di 35 gradi per effetti locali) e di 29-33 gradi al Centro, con qualche punta locale di 34 gradi.

 Ovviamente i valori  estremi  superiori di 34-35 gradi saranno possibili solo nelle zone interne abbastanza lontane dalla coste, mentre i  valori estremi inferiori di 29-30 gradi sono quelli più probabili lungo le coste per l'effetto refrigerante delle acque marine e  delle brezze di mare

E per i Meridione? Caldo nella norma , con temperature massime tra 28 e 30 gradi.



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 GEN
Diverse saccature fredde raggiungeranno il Mediterraneo. Ci aspetta un periodo molto dinamico
16 GEN
Correnti Atlantiche tornano progressivamente a fluire sul Mediterraneo