In pubblicazione il 7 GEN 2016

Ondata di freddo tra il 15 e il 19 gennaio?

L'ipotesi qui formulata pochi giorni fa, acquista oggi, 7 gennaio, più credibilità


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

Il 4 gennaio u.s. avevamo pubblicato un editoriale  (vedi qui: http://www.meteogiuliacci.it/meteo/articoli/editoriali/quando-una-prossima-ondata-di-freddo-interroghiamo-la-stratosfera-0 ) nel quale, sulla base delle proiezioni elaborate dal prestigioso  modello europeo ECMWF scrivevamo:

"Entra probabilmente in scena il vortice polare.… E' presumibile che intorno al 13 gennaio il vortice polare stratosferico (VPS)  sia defenestrato dal polo per  effetto del surriscaldamento della stratosfera polare  (Stratwarming) da parte dell'anticiclone canadese …...l.'azione di strawarming è ancora in atto come mostra la forte avvezione calda ancora presente il giorno 13 gennaio dal Canada verso il polo …e  quindi lo splitting  del VPS verso l'area europea è  da prevedere ancora in intensificazione  nei giorni immediatamente successivi al 13 gennaio….Se fosse così saremmo di fronte al secondo assalto dell'inverno alla  nostra penisola….)

Ebbene oggi, giovedì 7 gennaio, la previsione di splitting verso l'Europa del vortice polare non solo viene confermata ma addirittura l'incuneamento dell'anticiclone canadese sarebbe così penetrante da spaccare il VPS in due spezzoni (bilobazione  a 16 km di quota - Fig.1).

 Uno dei 2  lobi freddi dovrebbe poi raggiungere l'Europa centrale e l'Italia.


Insomma  oggi è ancora più credibile che una seconda ondata di freddo possa raggiungere anche l'Italia tra il 15 e il 19 gennaio.

Sui dettagli di tale ondata è ancora prematuro pronunciarsi

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

12 NOV
Nostro definitivo responso al 12 novembre 2018
pressione alla quota di 5500m alla ore 10.00 di lunedì 12 novembre
12 NOV
Solo due giorni su parte del Meridione
12 NOV
La settimana sarà caratterizzata dalla presenza dell’alta pressione che terrà lontane le perturbazioni e garantirà prevalenza di tempo stabile e mite
10 NOV
Le proiezioni dei modelli consentono di intravedere la fine del lungo periodo insolitamente mite, ma prima dovremo sopportare ancora per un po’ le temperature sopra la norma
12 NOV
Evacuate molte star a Malibu tra cui Lady Gaga
10 NOV
Barche affondate nel porto canale, ecco le immagini
10 NOV
Criticità idraulica che porta ad una soglia di attenzione elevata per queste zone con un allerta della protezione civile