In pubblicazione il 11 GEN 2016

Previsioni del tempo per la settimana. Arriva l'intensa ondata di freddo. Conferme odierne

Poche piogge e temperature nella norma fino a mercoledì. Tra giovedì e venerdì si creano le premesse per una forte ondata di freddo dal 16 al 20 gennaio


Fonte Immagine: EUMETSAT 13.00

 

La perturbazione giunta domenica, lascerà la penisola mercoledì, con poche piogge  e qualche nevicata sull'Appennino centrale tra domani, martedì, e dopodomani, mercoledì   (vedi mappe allegate alla fine ) e  temperature al di sopra della media ma in lento calo.

Poi giovedì  14 arriva una nuova perturbazione atlantica la quale poterà piogge su Emilia, Romagna, coste  venete, regioni centrali e  Campania (vedi mappa alla fine) e nevicate fino a quote collinari su Emilia e Romagna e oltre 800-1000m su Marche, Umbria, Lazio.  

Il vortice di bassa pressione che  accompagna la perturbazione, inizialmente sul Golfo ligure, si sposterà venerdì 15  (figg.1 e 2) su Balcani e da quella la posizione inizierà a richiamare verso i Balcani l'aria artica scandinava che possente ciclone atlantico Carolina, centrato sui Paesi Baltici, aveva nel frattempo sospinto fino alla Germania e al Nord dei Balcani (fig.3).

 Sotto la spinta del ciclone e di un'alta pressione sull'Europa centro-occidentale, sabato 16 l'aria gelida balcanica travaserà sul Nord Italia e sulle regioni adriatiche (figg.4 e 5).

Sarà, questo, l'inizio di una intensa ondata di freddo su tutta l'Italia, la quale,  porterà  freddo  e gelo ovunque.


 I forti venti di Bora, richiamati da un centro di bassa  pressione formatasi il 16 gennaio sullo Ionio - ma poi in spostamento verso la Grecia  nei giorni successivi- daranno luogo,  tra il 16 e il 20 gennaio,  anche a nevicate persino lungo le coste  sulle del Medio-Basso Adriatico, nonché nevicate fino a quote collinari su resto del Sud e Isole maggiori.

Fino al 20 gennaio non sono previste nevicate invece sulle regioni tirreniche e sul Nord Italia, tranne le Alpi di confine  e la Romaga

 

 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
Correnti a 5500m fino al 17 agosto
14 AGO
Meteo 14-22 agosto.  Inizia il fresco atlantico ma poi di nuovo il caldo. Alla fine torna l'Atlantico
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove