In pubblicazione il 27 AGO 2015

Previsioni meteo per i prossimi giorni, fino ai primi di settembre

Prima il caldo e poi i temporali. Ecco come e quando il tempo peggiorerà. Ampio commento e Immagini. Aggiornamento del 27 agosto


Fonte Immagine: Rodrigo Andolfado su epod.usra.edu

 

Attualmente sull'area euro-atlantica vi sono 2 perturbazioni: la prima ha già raggiunto la Francia  e la Germania; la seconda è in formazione in aperto atlantico (fig.1).

Quali vicende subiranno le 2 perturbazioni?

Ebbene la prima perturbazione che, fino a ieri 26 agosto, sembrava destinata a raggiungerà l'Italia intorno all'1 settembre, domani, 28 agosto la ritroveremo in effetti  prossima alle Alpi ma poi sabato 29 la sua parte centro- meridionale si dissolverà si dissolverà prima di raggiungere l'Italia (fig.2).

Questo ci assicura che il fine settimana sull'Italia non verrà guastato da nuvole e/o piogge ma, d'altra parte dovremo sopportare, sempre nel fine settimana,  la presenza dell'anticiclone Nord africano.

Ma proseguiamo con la descrizione delle vicende delle 2 perturbazioni.

Fallito il tentativo della prima perturbazione di raggiungere l'Italia, che fine farà la seconda perturbazione?


Ebbene nella giornata di domenica 30 agosto la perturbazione raggiunge la Francia centrale (fig.3) ma senza interessare l'Italia che pertanto rimane ancora sotto il saldo dominio dell'anticiclone Nord Africano.

Bisognerà attendere mercoledì  2 settembre perché la perturbazione raggiunga  Il Nord Italia(fig.4)

E poi?

Ebbene nei giorni successivi l'aria fresca della perturbazione debellerà il caldo dapprima, il 3 settembre, al Nord e poi, il 4 settembre, al Centrosud.

Ma le fresche correnti atlantiche daranno anche luogo a molti temporali: mercoledì 2 sul Nord Italia,  giovedì' 3  e venerdì  4 su tutte le regioni centrosettentrionali e di forte intensità su Alta Lombardia, Emilia, Romagna; sabato 5 ancora rovesci  e temporali pomeridiani ancora al Centronord. 



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

19 NOV
Finalmente è arrivata. La classica aria “dal sapore di neve” ha raggiunto il Centro Nord Italiano. Basterà per la neve in pianura?
l secondo freddo alle ore 22.00 del 19 novembre
18 NOV
Ecco dove e quando. Aggiornamento di sabato mattina
18 NOV
Un’area depressionaria, in arrivo sul Mediterraneo occidentale attiverà temporali e venti di burrasca in arrivo sulle regioni centro-meridionali
18 NOV
Scossa di magnitudo 4.0 in una zona nota
18 NOV
Atteso un picco di 120 centimetri
18 NOV
La città nuovamente colpita dal maltempo
17 NOV
Una perturbazione seguita da aria fredda è in evoluzione dall'Egeo verso ovest: oltre 100-150 mm di accumulo