In pubblicazione il 4 LUG 2016

Tempo instabile all’orizzonte

Ancora giornate soleggiate e calde, ma le proiezioni a lungo periodo sembrano suggerire una brusca inversione di rotta intorno a metà mese


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci

 

L’alta pressione sarà ancora protagonista per tutta la settimana (vedi situazione media descritta dal modello GFS), appena scalfita dalla perturbazione che tra domani e mercoledì potrebbe - il condizionale è d’obbligo, considerato il poco accordo tra i diversi modelli - riportare qualche temporale al Centronord. Quindi ancora sole e caldo, con la calura in aumento soprattutto nel fine settimana. Una configurazione decisamente estiva che ci dovrebbe accompagnare fino alla metà della prossima settimana, dopodiché… l’estate potrebbe “inciampare”!

Alcune proiezioni a lungo periodo infatti suggeriscono l’inizio di una nuova fase di tempo instabile proprio intorno alla metà del mese, quando sulla nostra Penisola potrebbe prendere forma una schema circolatorio ciclonico piuttosto insistente e capace di favorire la formazione di numerosi temporali e di richiamare sull’Italia correnti relativamente più fresche, tali da spingere le temperature anche al di sotto delle medie stagionali.

A causa dei molti giorni di distanza l’affidabilità di queste proiezioni chiaramente non è elevata, tuttavia il fatto stesso che i modelli cominciano a mettere in conto un tale cambiamento lo rende, se non probabile, quanto meno possibile. 

Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

Temperature previste alle ore 14.00 il  25 settembre
22 SET
 Un evento meteo gradito ai più. Ecco quale
Dalla prossima settimana l'Europa piomba in autunno
21 SET
L’estate settembrina, l’ultima fase prima di un profondo cambiamento del tempo
Temperature a 1500m previste pe r il 25 settembre
21 SET
Arriva la prima staffilata atlantica. Poi una seconda? 
21 SET
Dall'estate... al vero autunno, in poche ore!
22 SET
Video di una telecamera di sicurezza. Penetrando in atmosfera ha provocato un forte boato
20 SET
Ecco le temperature massime raggiunte quest'oggi
18 SET
Un nuovo studio raddoppia le morti provocate dallo smog