In pubblicazione il 19 GEN 2017

Emergenza terremoto, animali sotto la neve. Allarme degli allevatori

" non è stato fatto niente da agosto"


Fonte Immagine: Col. Mario Giuliacci
Da agosto non è stato fatto niente. Questa la dichiarazione di molti allevatori del Centro Italia nelle aree in cui il terremoto non da tregua da agosto. “I miei animali hanno forse ventiquattr’ore di autonomia, ammesso che le stalle non siano crollate in queste ore. Non lo so, perché sono irraggiungibili”. Questa la dichiarazione di Marco Scolastici che ha la sua azienda agricola a 7 chilometri da Visso, in provincia di Macerata. La strada provinciale a acausa delle ripetute nevicate è bloccata da martedì pomeriggio. “Le mie capre e miei asini non bevono e mangiano poco da due giorni – dice l’allevatore marchigiano – Ieri hanno percorso quasi un chilometro sotto un metro e mezzo di neve per abbeverarsi. Oggi non sono neanche riuscito ad arrivare nelle stalle per capire se sono vivi o è venuto giù tutto tra le scosse e il peso della neve”. La neve in alcune aree colpite dal sisma supera il metro e mezzo di altezza ma con il vento ci sono cumuli anche di oltre 2 metri.




Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

22 GIU
Anche in Emilia si faranno sentire gli effetti dell’alta pressione africana che ha stretto d’assedio l’Italia
21 GIU
Ulteriore ridimensionamento da parte dei modelli in data odierna (21 giugno)
21 GIU
La bollente alta pressione di matrice africana farà sentire i suoi effetti soprattutto all’estremo, con le temperature più alte in Sicilia
21 GIU
La Lombardia rimane ai margini dell’area occupata dall’alta pressione, esposta quindi alle infiltrazioni di correnti più fresche e instabili
21 GIU
Notte difficile su diverse regioni della Penisola
17 GIU
Sopra 29 gradi solo 30 località su 130
1 GIU
Auto trascinate via dalla furia dell'acqua, danni pesanti