In pubblicazione il 8 MAR 2018

Pericolo valanghe ancora alto su diversi settori, ecco quali

Rialzo termico e vento i pericoli maggiori dell'instabilità del manto nevoso


Fonte Immagine: web

 

Continua a rimanere alta l'attenzione sul pericolo valanghe a causa degli accumuli generosi che sono resi instabili da vento, rialzi termici e piogge dei giorni scorsi. Il pericolo rimane "marcato", ovvero grado di pericolosità 3 su una scala di 5, su tutta la Valle D'Aosta, tutto il Piemonte, in Liguria sulle Alpi Marittime, in Toscana sull'Appennino toscano, su tutta l'Emilia Romagna, Appennino settentrionale - Terminillo e Appennino centro Meirdionale tra Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo. Il pericolo varia da 2 (moderato) e 3 (marcato) in Liguria sull'Appennino ligure, Alpi Retiche ed Orobiche in Lombardia. Dati Meteomont.
Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

Satellite ore 13.00 di venerdì 22 giugno
22 GIU
La risposta in un trucco semplice da mettere in atto da chiunque
Alta pressione sull'Europa centrale: bel tempo anche sull'Italia
22 GIU
Caldo in arrivo con valori massimi fino a 35°C. Le Alpi soffriranno ancora con insidie instabili
22 GIU
Nuvolosità, piogge, temporali, temperature, venti
Le precipitazioni previste fino alle ore 00 di domenica
21 GIU
Aria fredda ed instabile in discesa dai quadranti nord orientali porterà temporali ed un sensibile calo delle temperature
23 GIU
Tantissima pioggia in poche decine di minuti
22 GIU
Una grossa palla di fuoco, si pensa ad una meteora o ad un bolide, cade sulla Russia occidentale