In pubblicazione il 12 FEB 2018

Possibile neve in pianura nelle prossime ore tra Emilia Romagna e basso veneto?

Le possibilità ci sono, ecco dove e quando


Fonte Immagine: Modello Giuliacci

 

La nuova settimana è iniziata con un generale peggioramento del tempo al Centro Nord. Le precipitazioni stanno già interessando l'Emilia Romagna ed in parte Veneto e Friuli. Se in Friuli nelle ore scorse qualche nevicata si è già vista ad intermittenza fino a quote pianeggianti, nelle prossime ore sarà la volta di Veneto ed Emilia Romagna. La situazione, nonostante manchino pochissime ore all'evento, rimane incerta a causa della difficile collocazione del minimo depressionario che, a seconda della sua posizione, puo' portare neve o solo pioggia in diverse aree della pianura.

Nelle prossime ore le precipitazioni dovrebbero insistere tra basso Veneto, mantovano e pianura emiliana con quota neve che a piu' riprese potrebbe sfiorare la pianura determinando momenti nevosi al piano in caso di precipitazioni moderate, specialmente sulla pianura emiliana a ridosso delle colline. La neve sarà piu' probabile tra il tardo pomeriggio e la serata tra modenese, bolognese e nella notte tra ferrarese occidentale, ravennate e poi a tratti anche tra Forlì e Cesena nelle aree vicino alle colline. Nelle prime ore della mattinata di martedì da non escludere pioggia mista a neve fino sulla costa tra Cervia - Cesenatico e Rimini, difficile l'accumulo. Nelle aree prima citate un'imbiancata non sarà da escludere. Sull'Appennino emiliano romagnolo attesi dai 10 ai 35 cm di neve circa.


Le mappe sulle possibili nevicate le trovate QUI.



Fonte Articolo: Andrea Raggini

ULTIMI ARTICOLI

18 AGO
Nei prossimi giorni caldo in aumento a causa dell'alta pressione dell'Anticiclone Nord Africano, che insisterà soprattutto al Centro e al Sud
17 AGO
L'alta pressione dell'Anticiclone Nord-Africano scatenerà una nuova ondata di caldo, comunque meno intensa della precedente
16 AGO
L'avanzata dell'alta pressione africana porterà in alto le temperature nell'isola, e poi nei giorni successivi anche in altre regioni
15 AGO
Il graduale ritorno dell’alta pressione renderà il tempo stabile, senza far salire eccessivamente le temperature
9 AGO
Rogo a Faenza, ventilazione variabile e la nube di fumo si sposta a Sud Est.
9 AGO
Le correnti dai quadranti nord occidentali sospingeranno la colonna di fumo nero verso sud, sud-est in direzione della costa romagnola
9 AGO
Visibile da decine di chilometri la colonna di fumo nero. Fiamme dall’una di questa notte
8 AGO
In alcune zone del Pianeta i temporali sono particolarmente numerosi e i fulmini cadono molto più numerosi che altrove