La nuova perturbazione porterà le sue piogge su molte regioni e specie verso sera è alto il rischio di fenomeni intensi

Una nuova perturbazione atlantica ha raggiunto il nostro Paese e tra oggi e sabato attraverserà lentamente la Penisola, portando nubi e piogge praticamente su tutte le nostre regioni. In particolare nella giornata odierna pioverà su gran parte del Nord, sulle cui montagne cadrà anche la neve, in generale oltre 1000-1200 metri sulle Alpi e a quote leggermente più alte su Appennino Ligure e Appennino Emiliano. Piogge, quelle che bagneranno le regioni settentrionali, che in gran parte si esauriranno però entro il primo pomeriggio.

Al Centrosud invece la perturbazione farà sentire i suoi effetti soprattutto nella seconda parte del giorno. Nel pomeriggio infatti le piogge cominceranno a estendersi a tutta la Toscana e anche a Marche, Umbria, Lazio, Campania e in serata pioverà anche su Abruzzo, Molise, Campania, Calabria e Sicilia; proprio in serata è alto il rischio che si formino temporali anche di forte intensità, con la possibilità quindi di veri e propri nubifragi, su Lazio e Campania, e quindi pure nella zona di Positano dove pochi giorni fa il maltempo ha già fatto grossi danni.

Discorso a parte merita la Sardegna. Qui infatti la pioggia insisterà per gran parte del giorno e tra mattino  pomeriggio si formeranno anche numerosi temporali: non si può escludere quindi che localmente la pioggia cada con grande intensità anche su questa regione. Poche novità invece, almeno per quel che riguarda la giornata odierna, dalle temperature: le massime infatti non subiranno grandi variazioni e in tutto il Paese oscilleranno attorno a valori normali per il periodo.