In pubblicazione il 23 DIC 2022

La stella cometa nel presepe è la cometa di Halley?

Quella seguita dai Re Magi la strada per Betlemme


Fonte Immagine: Foto n. AC86-0720-2 – Scattata dal Kuiper Airborne Observatory, aereo C141 8/9 aprile 198

Nella tradizione cristiana la natività vede i tre Re Magi in viaggio per omaggiare la nascita del Messia, guidati alla meta da una stella che indica loro il percorso. Ma di quale stella si tratta? In realtà a impreziosire il cielo nella notte magica di Betlemme fu una cometa, ovvero un corpo celeste, composto di roccia e gas ghiacciati, il quale seguendo un'ampia orbita ellittica attorno al Sole periodicamente si trova a passare nelle vicinanze della Terra.  


Una ipotesi ventilata già nel 300 dopo Cristo

Chi avanzò per primo tale ipotesi, nel III secolo d.C., fu Origine di Alessandria, un apologeta del cristianesimo. Più tardi, un altro padre della Chiesa, Giovanni Damasceno (VII secolo dopo Cristo) scrisse che la stella apparsa ai Re Magi, considerato il suo corso e la sua persistenza alla visione dei tre, non poteva che essere una cometa.


Con Giotto ipotesi data per vera

Ma fu un’opera di Giotto (1267-1337) a  radicare nella tradizione popolare la leggenda della cometa di Natale. Infatti, nell'Adorazione dei Magi, un affresco all'interno della Cappella degli Scrovegni di Padova, l'artista raffigura, per la prima volta, l'astro di cui parla il Vangelo di San Matteo come cometa. Da allora, nelle raffigurazioni sacre o popolari del presepe, sarà quasi sempre presente una cometa con la coda. Prima di Giotto, altri artisti, ispirandosi al testo evangelico di Matteo, avevano raffigurato la Natività inserendo nel cielo un  stella. Secondo gli storici dell'astronomia, la scelta della cometa da parte di Giotto fu ispirata, più che dalla conoscenza delle ipotesi di Origene e Giovanni Damasceno, dal fatto che l'artista fu testimone dello spettacolare passaggio della cometa periodica di Halley nel 1301 che passa ogni 75 anni circa. L’ultimo passaggio è stato nel 1986, il prossimo nel 2061.

 

 

Fonte immagine: Depositphotos



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

29 GEN
Condizioni meteo tipicamente invernali anche nella settimana a cavallo fra gennaio e febbraio
28 GEN
I giorni della merla sono il 29-30-31 gennaio: come sarà il tempo sul nostro Paese?
27 GEN
Ultimo fine settimana di gennaio in compagnia di un nuovo calo termico e con un modesto peggioramento che riguarderà soprattutto i settori centro-orientali dell'Emilia-Romagna
27 GEN
Ancora freddo in tutta Italia e maltempo di tipo invernale in diverse regioni
29 GEN
Spesso poco prima di una scossa si avverte un boato, ecco la spiegazione
27 GEN
Sul tema "Innovazione tecnologica per il Sociale"
14 DIC
Il capoluogo Emiliano è stato il primo del Nord di bassa quota ad imbiancarsi questa stagione!
29 NOV
Era possibile prevedere il disastro? Oppure, oltre al lato meteorologico, ci sono altre colpe?