In pubblicazione il 6 DIC 2022

Meteo alla grande fino 20 dicembre. Neve, freddo e gelo

Aggiornato con i modelli del 6 dicembre


Fonte Immagine: pixabay.com

In arrivo la parte più ruggente di questo mese di dicembre che fino ora non ha tradito le attese come mese invernale. Probabilmente merito in parte dell’influenza della Niña (anomalo raffreddamento delle acque del Pacifico tropicale), la più intensa degli ultimi 20-30 anni e con apice proprio in dicembre.


L’Immacolata

Tempo piovoso al Centro dal pomeriggio e poi dalla sera su tutto il Centronord. Freddo al Nord con massime non oltre i 7-8 gradi. Un po’ freddo anche al Centro e regioni tirreniche con massime non oltre 12-3 gradi. Temperature di 15-17 gradi su Puglia, Lucania, Calabria, Isole.


Il freddo

Prevarrà il freddo invernale con numerose incursioni di aria polare, specie tra 12 e 20 dicembre.  In tale periodo massime intorno 5°C al Nord; gelate tra i 12 e il 16 dicembre. Al centro massime tra 5-10°C, gelate il 12 e 13 dicembre. Al Sud massime sotto 15°C e sotto 10°C il 13 e 14 dicembre. Sardegna massime intorno 14°C. Lieve risalita termica al Centrosud tra 14 e 16 dicembre.

Le piogge

Mercoledì 7 piogge al Centro. L’8 dicembre piogge dalla sera al Centronord. Il 9 dicembre al Centronord anche forti; piogge anche su Campania Puglia, Sardegna. Il 10 dicembre piogge ovunque anche forti. L’ 11 dicembre piogge ovunque tranne le regioni di Nordovest. Il 12 dicembre piogge al Centrosud. Il 14 dicembre piogge quasi ovunque. La fase piovosa dovrebbe proseguire almeno fino al 20 dicembre.

Neve anche in pianura

 Il 9 dicembre neve fino bassa quota sulle Alpi e anche sul Basso Piemonte. Il 10 dicembre neve su Alpi e appennino tosco-emiliano oltre 1200-1400m. L’11 dicembre neve su Alpi centro-orientali fino fondovalle. Il 12 dicembre deboli nevicate sul versante adriatico dell’Appennino centro-settentrionale. Il 14 dicembre neve su Alpi fino fondovalle, ma anche in pianura su Piemonte, Lombardia, Piacentino. Neve sul verdante tirrenico dell’Appenino fino alla Calabria e a quote medie. L apossibilità di nevicate fino quote molto basse proseguirà almeno fino al 20 dicembre.

N.B. La neve è il fenomeno più difficile da prevedere perché è sufficiente appena un errore di 0.5°C nella previsione della temperatura in prossimità del suolo, perché la neve fonda 50 metri circa prima di raggiungere il suolo



Fonte Articolo: Col. Mario Giuliacci

ULTIMI ARTICOLI

29 GEN
Condizioni meteo tipicamente invernali anche nella settimana a cavallo fra gennaio e febbraio
28 GEN
I giorni della merla sono il 29-30-31 gennaio: come sarà il tempo sul nostro Paese?
27 GEN
Ultimo fine settimana di gennaio in compagnia di un nuovo calo termico e con un modesto peggioramento che riguarderà soprattutto i settori centro-orientali dell'Emilia-Romagna
27 GEN
Ancora freddo in tutta Italia e maltempo di tipo invernale in diverse regioni
29 GEN
Spesso poco prima di una scossa si avverte un boato, ecco la spiegazione
27 GEN
Sul tema "Innovazione tecnologica per il Sociale"
14 DIC
Il capoluogo Emiliano è stato il primo del Nord di bassa quota ad imbiancarsi questa stagione!
29 NOV
Era possibile prevedere il disastro? Oppure, oltre al lato meteorologico, ci sono altre colpe?